Modulaar Eternal Vol.1 2021 - Elettronica, Alternativo, Electro

Eternal Vol.1 precedente precedente

Eternal Vol. 1 era il disco di elettronica che stavamo aspettando

Oh, finalmente, finalmente ci siamo! Guardate è proprio questo il (quasi) grido che mi è venuto fuori dopo aver ascoltato Eternal Vol. 1 di Alessandro (Hey Hey Radio!), Simone (MasCara) e Marco (Hey Hey Radio!) meglio conosciuti come Modulaar. Il trio di Somma Lombarda, infatti, è riuscito a tirare fuori un lavoro veramente molto interessante, caratterizzato da un tipo di elettronica al tempo stesso sufficientemente pop per arrivare, con un poco di sforzo, al grande pubblico ma anche ammantata da un'aura di sperimentalismo che non guasta mai.

Sorta di simbolo di questa raffinata operazione è, almeno a mio avviso Magma, traccia numero sette, pezzo talmente brutale che poteva stare benissimo in una soundtrack presa da Doom Eternal (a proposito, giocatelo!). E questa riflessione mi spinge a farne un'altra: l'album dei Modulaar, nonostante la raffinatezza sopracitata è anche e soprattutto un album muscolare, di musica elettronica muscolare e impattante.

Proprio le derive più hard-electro del disco infatti mi hanno stupito e impressionato e, anche se debbo ammettere che l'intro del disco non sia a livello della sua chiusura, questo primo volume del trio è davvero un ottimo capitolo. Adesso però ne vogliamo ancora, ne vogliamo di più, intesi? Perché quando queste sono le potenzialità sarebbe illogico non sfruttarle fino in fondo. 

---
La recensione Eternal Vol.1 di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-09-06 08:06:12

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO