< PRECEDENTE <
album Enjoy The Rehab - Betty Ford Center

recensione Betty Ford Center Enjoy The Rehab

2006 - Alternativo

RECENSIONE
06/06/2006

Abbiamo da poco tessuto le lodi dei milanesi Grenouille, il loro back in the days nei pressi degli anni '90 di zona Alice In Chains, Ritmo Tribale e Tre Allegri Ragazzi Morti e puff - anzi, fuzz! - ecco piombare dalla Ciociaria un'altra bella bomba rock. Si tratta dei Betty Ford Center, ex MissMob, e come per l'antifurto parliamo di una band con le palle.

Il nome, prima di tutto, traccia le coordinate. Betty Ford è un centro americano dedicato alla riabilitazione per le alcoliste e le drogate. Paranoia, ossessione, violenza, tutto ben accetto dentro quest’immaginario. Purtroppo, è accetta anche la peggior copertina dell’anno, che vedete qui sopra, vero e proprio obrobrio estetico, ch’è ok volutamente obrobrio, ma sfiora il kitsch con una inconsapevolezza che non possiamo che ritenere colpevole.

Registrato e mixato al Redhouse Recordings da David Lenci, un uomo come dire anni ’90, dimostra che la malattia grunge non è morta sebbene la si spacci per tale ormai da anni. Arriveremo al revival reiterandone i necrologi, tanto ci piace mettere un punto anche dove non finiscono le frasi. Fatto sta che i tempi proseguono ma la lancetta del tempo a volte non li segue. Così Lucia Conti digrigna i denti, beve un sorso di birra e sputa tutto il sudore che ha sulla sua chitarra, trascinandosi dietro una band di defilati maschioni. Inevitabile dire che i riflettori (e la luce) puntino soprattutto su di lei. Che incarna la donna trattino tra PJ Harvey e Courtney Love, multi-fotografata sul sito con calze a rete rotte e numerose sigarette.

I BFC suonano esattamente quello che sta tra il garage e il grunge, con attitudine riot, ma c’è ben poco di sporco qui dentro grazie ad un fino lavoro di studio. Bel tiro soprattutto nel singolone “Miss Borderline” e grande carica complessiva, basti ascoltare la fuck-full “Yvonne Meringa” in conclusione. Chitarroni saturi e sopra una voce di quelle che non si trovano spesso. Insomma, nonostante gli harveismi e un’inevitabile senso di dispersione meta-temporale: prova superata. E in attesa di conferme dal vivo c’è da sperare che non ci si fermi a giocare alla cattiva bambina (in questo campo, il rischio caricatura è sempre dietro l’angolo). Per ora, “Enjoy The Rehab”, goditi la riabilitazione. Che sembra tanto un augurio, ma in realtà, esattamente come per Pete Doherty, è un po’ diverso. Si... goditela la riabilitazione. Magari ficcandotela dritta su per il culo.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti (17)
Carica commenti più vecchi
  • Betty Ford Center 02/05/2007 ore 14:09

    rosicare?!?!?! e perché? la band va bene, siamo assai felici, i nostri live (e i video dei nostri live, su youtube...;)) fanno vendere il demo, i locali continuano a contattarci (masochismo, suppongo...), e il gruppo che ha passato quelle selezioni (meritatamente) ci chiede di suonare insieme altrove, subito dopo il concerto. qua di penoso ci sei solo tu. parli e scrivi come un coglione e sei un indie-triste. punto. e nessuno ti fila, neanche qua dentro, a parte noi che ti abbiamo risposto solo perchè sei un cafone. tra l'altro, pensa che risate! Facciamo un disco con un gruppo che Scaruffi ha dichiarato più volte di apprezzare. Se tutto va bene te ne mando una copia da ficcarti su per il culo. Personalmente, io il culo te lo piallo a pedate, se fai tanto di venirmi a un passo.

    Lucia Rehab

    > rispondi a @bettyfordcenter
  • Betty Ford Center 02/05/2007 ore 14:50

    il cazzo è sopravvalutato, piccole', e quello degli anonimi è pure inesistente.
    Lucia Rehab

    > rispondi a @bettyfordcenter
  • deadsuit 02/05/2007 ore 15:20

    Ragazzi , non è che ci state facendo una bella figura...fregatevene delle gente che vi offende , se tutti rispondessero alle offese sarebbe un dramma.
    Ciao

    > rispondi a @deadsuit
  • Betty Ford Center 02/05/2007 ore 15:52

    guarda, alla tua considerazione (educata) rispondo con educazione. non mi interessano le belle o le brutte figure. non sono lord brumwell e chi si viene a compiacere della sua acidità sui nostri spazi si becca una risposta di pari violenza. quanto alle volgarità e agli insulti degli anonimi che male possono fare? a volte rispondo, a volte no, a volte mi avveleno, a volte sorrido, a volte meno (voce del verbo:)). sono una donna loquace e incazzosa... magari domani mi sveglio battiato e comincio a salmodiare e sono più "zen", non lo so;)...

    > rispondi a @bettyfordcenter
  • Scarpelli 02/05/2007 ore 16:28

    sei una vera patetica rockstar
    ti immagino un pò alla Courtney Love

    > rispondi a @scarpelli
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
> PROSSIMA >
Pannello

TOP IT

La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

vedi tutti

ULTIMI ALBUM

Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

vedi tutti
Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani