Louder Bpm Without end 2021 - New-Wave, Elettronica, Alternativo

Without end precedente precedente

Una registrazione casalinga che, tra alti e bassi, ribadisce le plumbee – quanto contaminate – fascinazioni elettroniche di Riccardo Magarolo & Co.

Anche a questo giro il buon Riccardo Magarolo coinvolge – seppur a distanza, visti i tempi – i suoi ex compagni di band (Rodax) Massimiliano Liverani e Mauro Fasolo per quello che a tutti gli effetti si rivela essere uno strascico sonoro/concettuale del precedente album Reading SCI FI. L’armamentario immaginifico, dunque, risulta essere più o meno lo stesso: atmosfere cupe, ambientazioni notturne quanto futuriste, un versatile comparto elettronico a fungere da funzionale spina dorsale e una sensibilità pop sottocutanea sempre pronta a stemperare le percepibili vibrazioni distopiche.

I primi Simple Minds della title track (soprattutto nelle trame “burchilliane” della 6 corde), l'incedere velatamente pinkfloydiano della prima parte di Old che poi degenera in un finale shoegaze-transistorizzato, il future pop in odor di John Foxx di This Tears e le più concilianti suggestioni cosmiche di 2nd Change segnano le coordinate stilistiche di una registrazione casalinga (e si sente!) che nelle trame vocali non proprio irresistibili dello stesso Magarolo palesa forse il suo unico tallone d’Achille.

---
La recensione Without end di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-10-20 16:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO