Tintozenna Tintozenna 1997 - Rock

precedente precedente

I Tintozenna sono un formazione di Roma formata da tre elementi che ha deciso di autoprodursi un CD con ben 12 brani.

Il loro sound si rifa' al grunge piu' crudo che viene comunque personalizzato e interpretato con venature psichedeliche e deliranti.

Il gruppo presenta una serie di brani di non immediato ascolto soprattutto per la particolarissima voce del cantante: un insieme di acuti fuori tonalita' con la tendenza a fondere le parole in una specie di lamento. Personalmente non sono riuscito ad apprezzarla ma indubbiamente conferisce al gruppo un carattere proprio e originale.

Buono l'affiatamento di insieme della band che presenta dei passaggi strumentali davvero molto buoni con la prevalenza di effetti "rumorosi" sia su chitarra che su basso con la batteria che tende a tenere il ritmo basso.

Non male "Solo Tu" dove si sente l'influenza dei Nirvana (peraltro presente piu' o meno velatamente in tutti i brani).

Buoni davvero alcuni pezzi come "Visioni", "Tramonto" e "Fusione"
Molto bella anche "Strade Deserte"; peccato per l'arpeggio iniziale che e' ripreso tale e quale da "Zombie Eater" dei Faith NoMore... ma forse e' un caso.

Il CD ha una qualita' di incisione davvero buona; peccato per la mancanza dei testi visto che a volte non sono del tutto comprensibili. Nel complesso l'intero album dei Tintozenna funziona molto bene, seguendo un filo dominante dalla prima all'ultima canzone con una serie di trovate davvero ottime; l'unica riserva e' per quello che riguarda l'interpretazione vocale che a molti potrebbe non piacere.

Il prezzo comunque merita l'acquisto: 10.000 lire!

---
La recensione Tintozenna di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1998-11-21 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO