Toubab Toubab 1998 - Ska, Rock, Reggae

precedente precedente

Questo disco autoprodotto e senza distribuzione è uscito il 30 marzo 1998. Arriviamo quindi alla recensione con un anno di ritardo, ma le vie di Rockit sono infinite, per cui siamo in grado, comunque, di far conoscere questo nuovo gruppo napoletano. Il loro punto di riferimento sembra essere il progressive di Area e Frank Zappa, ma anche la fusione di generi tipica di Elio e le Storie Tese e dei Residents... Danno vita, infatti, in quattro tracce di 16 minuti complessivi ad uno stile trasversale che loro amano definire "skabaret" perchè fondono ska e reagge con l'attitudine cabarettistica del cantante Fabrizio Guarino. Oltre alle indubbie capacità tecniche (suonano molto bene), i Toubab si caratterizzano per le storie surreali che raccontano e l'ironia dei testi ("monotana la vita senza televisione... non posso fare a meno di televendite e affini per palati sopraffini, che bellezza questo nuovo varietà" nel brano "Televisione skatenata"). Attendiamo il disco vero e proprio che possa evidenziare con completezza le qualità che, per ora, si possono solo intuire.

---
La recensione Toubab di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1999-05-16 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia