< PRECEDENTE <
album The Trabant EP Amélie

recensione Amélie The Trabant EP

2006 - Pop, Alternativo, Acustico

RECENSIONE
15/06/2006

3/5 di pop acustico, 1/5 di malinconia (l’ostalgia espressa nel titolo e nella cover del disco), 1/5 di ingenuo romanticismo (il nome scelto come ragione sociale) ed un pizzico di spirito kitsch (incarnata da un nanetto da giardino che campeggia nel retro_copertina): è questo il cocktail offertoci dagli Amèlie. Cocktail trasfuso in cinque appassionanti canzoni che inebriano con bollicine ritmiche ed ingredienti genuini e penetranti.

Con i primi sorsi ci si imbatte nelle ammalianti atmosfere melodiche di “Shake you down”, nel pop soffuso di “She’s been” ed in quel gioiellino che è “We call it work” con il suo frizzante sound mirabilmente striato dagli splendidi spunti etnici di atmosfere arabeggianti. Per poi perdersi nella struggente “All that you see” e negli onirici tratti di “Stonewall”.

Un disco piacevole, quindi, per una band che sorprende davvero nel suo essere riuscita, dopo soltanto sei mesi di vita, a realizzare un cimento così riuscito.

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani