La Guerra delle Formiche No Word Is Ever Enough 2021 - Cantautoriale, Rock, Alternativo

No Word Is Ever Enough precedente precedente

Cantautorato indie-rock a metà strada fra la gioventù sonica degli anni '90 e una dimensione acustica profondamente malinconica.

No Word Is Ever Enough è il titolo del nuovo lavoro discografico de La Guerra Delle Formiche, progetto indie-rock incentrato sulle idee del cantautore viterbese Carlo Sanetti che, nel corso degli anni, si è aperto a varie collaborazioni senza mai arrivare ad avere una formazione fissa.

L'ennesimo soggetto intercambiabile è l'artista messinese Humpty Dumpty, autore del nucleo melodico delle dieci tracce incluse in questo nuovo disco. Il genere spazia attraverso le varie declinazioni di un rock chitarristico che omaggia la scena indipendente italiana e britannica degli anni '90. Si va dalle atmosfere rarefatte e lo-fi di "Gibellina Song" a quelle decisamente più in linea con la gioventù sonica di "Blowing", senza trascurare la ricerca melodica e malinconica di tracce come "Imagine" e "Sweet Adolescent Smile" (unico brano cantato in italiano). Il disco si chiude con la splendida "The Waiting Song" cantata da Clairubine, traccia che viaggia sui binari di un pop-folk strappalacrime.

Tra influenze che pescano tranquillamente dai Marlene Kuntz, da artisti di culto come Luke Haines e perché no, anche da un Billy Corgan sotto effetto di psicofarmaci (si ascolti "Rain"), La Guerra Delle Formiche ci propone un viaggio attraverso un universo sonoro affascinante e allo stesso tempo crudo e nostalgico.

---
La recensione No Word Is Ever Enough di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2021-11-29 07:11:31

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO