06/10/1999

Il cd dei messinesi Truvatura è una miscela di diversi generi e spazia dal pop a leggeri accenni di reggae, funk, soul, jazz e altro ancora, tutto cantato principalmente in dialetto siciliano (e questo gli fa guadagnare pure l'etichetta "etno"). "FRATTAglie" è il titolo dell'album e indica proprio questo miscuglio di suoni, ma allo stesso tempo, come viene spiegato nel pieghevole del cd, richiama i "frattali" cioè quei disegni al computer generati con regole atte a spiegare diversi fenomeni casuali naturali. L'insieme di questi due elementi - le frattaglie musicali e il "disordine naturale" - racchiude la formula musicale dei Truvatura anche se il disordine va qui inteso come ricchezza compositiva degli arrangiamenti. Il cd riesce a girare bene anche se a tratti risulta troppo pulito e pop per i miei gusti e i suoni, ognitanto, sembrano uscire da un player midi tanto sono limpidi.

Concludo con una noticina sui testi in siciliano: probabilmente non aiutano l'ascoltatore e le traduzioni sarebbero state utili, tenetelo presente per il prossimo lavoro. Tra i brani meglio riusciti e piacevoli segnalo "Sciarrah", "Jawed", "terra ti lassu" e "fiore di roccia".

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati