21/11/2006

Gli Out Season macinano chilometri in una strada attraversata già da molti, da troppi forse, quella del rock italiano arrabbiato e intimistico allo stesso tempo. Qui ci sono autori giovani o quasi, originariamente appartenenti a una scena che poteva essere definita alternativa, da tempo alla ribalta. È proprio in questa sfera che si inseriscono gli Out Season e lo fanno con capacità e convinzione. Come da copione la band, ad un certo punto della sua attività, decide di optare per la lingua italiana.

Queste dieci tracce del live, registrato il 22 luglio 2005 ad una festa della birra nella provincia di Parma, mostrano un gruppo bravo dal vivo, con un sound tutt’altro che monotono, piuttosto creativo e vario. A colpire è l’estro e la sintonia fra le chitarre, con riff, assoli ed estensioni ben accoppiati. I riferimenti sono evidenti in alcuni episodi, come “Distante per sempre”, buon esempio di una Carmen Consoli in versione maschile e non ancora famosa, oppure la meno riuscita “Non respiro più”, dove il suono e il cantato Afterhours sembra creato di proposito, più che un risultato sviluppatosi spontaneamente. Molto meglio pezzi come “Vorrei lasciarti così”, in cui le influenze sono meno invasive, lasciando gli autori in primo piano.

Poco strategica la scelta del dvd, per quanto sia girato con cura, attraverso l’uso di due diverse telecamere. Gli stacchi, le dissolvenze incrociate coerenti alle musiche e, più in generale, l’intero montaggio audio e video è realizzato dai membri del gruppo, precisamente dal bassista, Morris Pedrona e dal chitarrista, Simone Franchi. In ogni caso non è semplice fermarsi a guardare un concerto di circa 40 minuti di fronte al pc o alla tv, l’ascolto di un cd può essere più piacevole, anche soltanto per la minore dose d’impegno richiesta.

---
La recensione Outseason - Recensione - Out Season Live Dvd di Sara Loddo è apparsa su Rockit.it il 18/07/2019

Commenti (1)

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati