Harem [Emilia Romagna] LiberaMusica LibereIdee 2005 - Rock, Pop

precedente precedente

E questi chi sono? I figli non riconosciuti di quella stronza della madre di tutti i prodotti esplicitamente pop. Altrimenti cosa? Un impasto di rock elementare in italiano che mette i Negramaro più sottili e ubriachi a far sesso sdolcinato con i Negrita, quelli trash, che hanno scritto un sms anche ai Subsonica per quest’orgia di schifezze, ospitando pure Carmen Consoli con chitarrina e lamento al seguito. La matassa umana si avviticchia, mentre si invoca la protezione divina di Mick Jagger per la copulazione ultraterrena.

In questo stato lercio d’influenze non poteva che nascere o una sfilata di figli nerd oppure un gruppo come gli Harem. Quelle band che ci credono molto, tanto. Troppo da non concentrarsi sul puro sfoggio creativo della musica, ma piuttosto sul fine che esigono snello, cremoninico, abbronzato artificialmente. E per la teoria secondo cui chitarra, basso, batteria e Jack Daniels sono il mezzo e non lo scopo, io sto gruppo lo odio. Saranno pure cinque bravi ragazzi romagnoli, ma sembra che abbiano acquistato ai saldi la diffusissima aria viziata da testi sentimentaleggianti e piagnucolii tipo miaaa-a-a-aooooouuu!

E’ un assurdo suicidio finto-commerciale se si considera che Cecchetto ha già ben investito nel rock scolastico da notte prima degli esami, con i Finley. Quindi le speranze di essere ammessi a quella ammucchiata dei padri teorici più qualche altro figlioccio dato al mondo qua e là, non sono molte. Poco male. Gli Harem non sono dolorosamente indecenti strumenti alla mano, ma si imballano in pacchetti di musica che somiglia sempre più ai croissant confezionati e sottovuoto. Omologati. E a noi le brioche impacchettate non piacciono molto. Anzi, no grazie... Ho già mangiato.

---
La recensione LiberaMusica LibereIdee di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2006-07-31 00:00:00

COMMENTI (69)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • faustiko 16 anni Rispondi

    ...infatti fino al 15/08 erano la band più ascoltata nei promo digitali! ora sono solo secondi... mica male!

    :)

  • snoopystar 16 anni Rispondi

    Insomma ringraziate Caporosso che smuove gli animi e ha dato vita a questa discussione infinita in cui diciamolo vi siete divertiti tutti a dire la vostra e io la mia :[ e poi ha fatto loggare Simino (quoto), pensa te.. Harem nel giro del gossip si dice che bene o male, purchè se ne parli:?

  • simino 16 anni Rispondi

    il titolo di questo commento dice tutto,fatela finita e se io devo leggere di piu
    e vedere quello che ho concluso io,sicuro è di piu una penosa autoproduzione pop(corn),che non avrà un seguito...andate a lavurà...non tutti devono essere artisti nella vita esistono anche un sacco di lavori "convenzionali" e non artistici,paurosamente dignitosi..se non si è fighi nella vita non bisogna sforzarsi di esserlo harem siete di gomma punto...

  • deadsuit 16 anni Rispondi

    d'accordissimo.

  • utente0 16 anni Rispondi

    no, vedi, gli harem non li conosco e non ho mai visto un loro live. Mi baso solo su quello che sento. E ribadisco la mia teoria, che come vedo non è solo la mia. è meglio per loro che si sciolgano. E un consiglio pure a te. Prima di incitare le persone a continuare per la loro strada, in questo caso EVIDENTEMENTE sbagliata, impare te per prima ad ascoltare musica. è come che gli dicessi di spararsi 100g di ero in vena, che tanto è solo un bel viaggio senza conseguenze..

  • blonde 16 anni Rispondi

    sto mario giorgi mi fa pensare a uno che ha incrociato gli harem da qualche
    parte e con la sua band gli ha detto meno bene, un premio, un live, che so,
    magari sbaglio, ma tutto st'accanimento? harem continuate pure per la vostra
    strada, non può essere una recensione a fermarvi.

  • enver 16 anni Rispondi

    si deve saperne fare a meno. anche perché non porta da nessuna parte. trust me.
    non il prima, il concorso in sé. ma il dopo. dal momento in cui ti dicono "una firma qua".

  • enver 16 anni Rispondi

    bellissimo :D
    (e terribilmente vero per tanti, che fuori del gruppaccio in cui sono potrebbero fare qualcosa di buono)

  • sherwood 16 anni Rispondi

    bellissimo!!
    hai DESCRITTO UN MONDO INTERO!!
    vero vero vero!
    ...e di lì si passa!

    :]

    e.

  • utente0 16 anni Rispondi

    sono abbastanza d'accordo con la recensione - ma lasciate che mi spieghi:

    1. Al primo ascolto delle vostre tracce ho avuto - da musicista - un flashback
    di tutti quei concorsi merdosi e di tutte quelle sagre di paese con tombolata
    finale, di caprini-rock targato italia, che una band in italia deve assolutamente
    fare per potersi esprimere.
    E' una sensazione molto brutta, alienante e di rassegnazione.

    2. Ho sempre avuto una piccola dote: riesco a capire qualcosa una persona in base a
    come canta. Spesso e' in base a questo che scelgo cosa mettere sul lettore MP3.
    La voce degli Harem - non me ne voglia - e' sguaiata e arrogante.
    A me piacciono le voci dolci e gentili, con un barlume di intelligenza e di coraggio.

    3. Non prendetevela per la recensione. Nessuno puo' veramente fermarvi, se credete
    in quello che fate e soprattutto se vi piace farlo.

    Dal mio punto di vista (ed e' un punto di vista dell'Ayatollah, quindi e' sacro) i casi sono due:

    a. Vi piacciono veramente ligabue, negramaro, le cover-band di vasco rossi,
    quindi siete ignoranti ma felici.
    b. Non vi piacciono ligabue, negramaro, le cover-band di vasco rossi,
    quindi fate questo "pop-rock" (ma poi che sara' mai questo pop-rock)
    triste e insapore nella speranza (e fate bene, in italia
    qualcuno ci riesce) di combinare qualcosa con la musica.

    Io credo che il vostro profilo sia (A).

    Pero', se fossi un recensore di Rockit, e mi aveste mandato il demo da recensire,
    non avrei saputo scrivere parole molto diverse.
    Credo che chi frequenta questi forum sia molto frustrato dalla spirale di ignoranza musicale
    che pervade la nostra penisola, e di cui voi - probilmente a vostra insaputa - siete vittime
    e carnefici al tempo stesso.
    Per questo motivo passare da un livello "generale e filosofico" alla "recensione costruttiva con
    analisi dei singoli brani" e' un po' difficile - si puo' fare, ma sarebbe poco sincero e un po' paraculo.
    La contestazione che vi fa la recensione non e' al pezzo A o alla traccia 5 o al primo disco
    e al secondo disco - e' a livello di progetto.

    Comunque - speriamo presto in una vostra svolta alla bark psychosis.
    Allah del resto e' grande ! :)

IL TUO CARRELLO