18/04/2007

Come pioggia e sole e bianco insieme, nubi velate dietro un verde acceso, chiaroscuri. Atmosfere blues e asciuttezza new wave, voce profonda e batteria piena aprono a chitarre nervose con arie da leader, si mescolano toni vivaci a sensazioni fredde e vagamente bauhausiane, col cantato secco e deciso su un tappeto di suoni attillati al pezzo e giustamente sapidi. Poi, lampi di rock e rabbia e piacevole arroganza, a condimento di un lavoro originale e spigliato, ben registrato e variopinto. Notturni e caldi e gioiosi e tesi, i Seddy Mellory attraversano generi e mood con stile e convinzione, come il cielo di questo marzo, mutevole tra colori luminosi.

---
La recensione Seddy Mellory - Recensione - ...Hello Betty? di margherita g. di fiore è apparsa su Rockit.it il 23/08/2019

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati