15/01/1999

Recensisco con molto piacere questo lavoro del '96 dei Vortice Cremisi, band di Ancona che, grazie al supporto della Vacation House, ha dato alle stampe un lavoro carico di energia.

I quattro ragazzi ci danno veramente dentro, producendo un suono denso di rumore e potenza, puntando dritti agli insegnamenti dei Kyuss, arricchiti da aperture grunge.

Vere bordate sonore in alcuni passaggi di Hate Song ma tutti i brani sono veramente pesanti e molto acidi con una nota di merito alla sessione ritmica, che regala momenti di elevata intensita'.

Coinvolgente la prima traccia,Reedeemer, ma sono assolutamente da sentire anche The Eye e Break.

Ottimo comunque tutto il CD, registrato molto bene, nonostante qualche incertezza alla voce.

Unica pecca, a mio avviso, l'utilizzo della lingua inglese che limita in alcuni tratti l'originalita' per via dei paragoni diretti con le band straniere.

Un lavoro che merita di essere ascoltato per un gruppo che in prospettiva, con un po piu' di originalita' e di maturita', puo' regalarci qualcosa di importante.

---
La recensione Vortice Cremisi - Recensione - Vortice Cremisi di Stefano "Acty" Rocco è apparsa su Rockit.it il 17/07/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati