Compilation La battaglia di canne 2005 - Ska

La battaglia di canne precedente precedente

Dai problemi dello Stato all'hashish legalizzato il passo è breve. O almeno lo è per quei comunisti del Manifesto. Comunisti e drogati sarebbe il caso di dire, a giudicare dalla loro particolare (e storica) sensibilità nei confronti delle tematiche antiproibizioniste. Ribadita e tradotta in musica con "La battaglie di canne", compilation prodotta dall'etichetta discografica del quotidiano di via Tomacelli. Sedici episodi con un unico denominatore: la Maria. Da rollare, consumare, fumare, dividere. E cantare con toni scanzonati, forse perché aiuta a rompere un tabù.

Prodotto da Ricki Gianco, il cd mette assieme vecchi monumenti della canzone italiana come Gianfranco Manfredi, Giorgio Gaber, l'ex Area Patrizio Fariselli, e qualche leone della scena alternativa, tipo Têtes de boi e Punkreas. Diverse le generazioni ma identica la passione contro il proibizionismo e la cultura repressiva introdotta dalle più recenti leggi in materia emanate dal Parlamento. Diversi, ed era inevitabile, anche gli stili musicali proposti: dal demenziale di Claudio Bisio alla salsa del Maurizio Camardi kammerensemble, fino allo ska, al rock d'autore, al cantautorato. Tre gli inediti ("Buddha grass", "Cannari cannaribe" e "Les paradis artificiel"): per il resto canzoni note, altre arcinote (il best seller "La mia signorina", di Neffa), altre ancora recuperate dall'indifferenza dei consumatori di dischi, con riferimento non casuale al redivivo Gigi Marras, presente con la delicata "Sigarette fini".

"La battaglia di canne" finisce così per risultare una compilation ben assortita e piacevole da ascoltare, importante per il messaggio che tenta di veicolare. Manca però all'appello una canzone storica che qui in mezzo avrebbe fatto la sua porca figura: "Una storia disonesta", di Stefano Rosso. Probabilmente la sua presenza sarà stata impedita da problemi di diritti d'autore o non si sa da che cosa: resta il fatto che vedersi propinare "Ohi Maria" da quei tamarri degli Articolo 31 è dura.

CompilationLa battaglia di canne Ska
00:00
TRACKLIST

    ---
    La recensione La battaglia di canne di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2006-05-29 00:00:00

    COMMENTI (11)

    Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
    • bottlebaky 15 anni Rispondi

      diciamo che conosco meglio i singoli.....ma sono sempre loro no?
      o i dischi li fa qualcun altro?

    • carlo 15 anni Rispondi

      Ma conosci bene i loro dischi o sei fermo ai singoli?

    • 0fab0 15 anni Rispondi

      Un cd patetico come la maggior parte dei suoi autori.

    • fakev 15 anni Rispondi

      ehm....no....nel senso....volevo dire....insomma......dai.......ho visto la tua scheda.....e.....ho visto la data di registrazione......e così pensavo che.....beh....che......uffffffffffff:(
      ho rimediato alla gaffe, vero?????:)
      non ho molta memoria in fatto di nomi.....:|.....:)
      .........scappo................IiiIIIHihHIIhHiIIHhHhHIIHhiIIhiii

    • giuseppecatani 15 anni Rispondi

      appena arrivato???:(

    • fakev 15 anni Rispondi

      sei appena arrivato ma ti voglio già bene!!!!
      :]:]:]

    • bottlebaky 15 anni Rispondi

      essere piu' intelligenti di quello che sembra nel loro caso significa non raggiungere comunque il livello minimo.....:?...

    • giuseppecatani 15 anni Rispondi

      ho solo 40 anni. ma l'importante è essere vecchi dentro, no?:[

    • carlo 15 anni Rispondi

      Non bistratterei in questa maniera gli Articolo 31, che sono più intelligenti di quel che sembra. Di Neffa avrei invece ripreso "La Porra" dei Sangue Misto, chè lui da solo ha sempre fatto fazzoletto.

    • nicko 15 anni Rispondi

      recensione ottima per un cd da avere.
      il pezzo di bisio e tanica fa pisciare addosso dal ridere, le altre sono (quasi) tutte centrate.
      bravo Giuseppe!
      :)