< PRECEDENTE <
RECENSIONE
19/06/2006 di Jack Nessuno

Non so assolutamente niente di questi Welles e suppongo che siano dei perfetti sconosciuti al resto del pubblico italiano, ma il loro demo merita di certo un ascolto. In realtà, più che un gruppo vero e proprio dovrebbe trattarsi del progetto solista di Massimo Adua, la cui musica è una sorta di garage-rock retrò alla Jon Spencer suonato però alla maniera della new-wave (batterie elettroniche, filtri sonori, soluzioni armoniche non ortodosse…) L’ombra che aleggia più spesso è quella dei Pere Ubu e dei Residents e questo è sicuramente un bel complimento, ma che non deve esimere dallo sviluppare ulteriormente e meglio quanto proposto. La strada intrapresa è sicuramente quella giusta, ma sul suono e sulla registrazione c’è ancora del lavoro da fare, così come sulla definizione dei singoli brani, non sempre eccellente.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti (3)
Carica commenti più vecchi
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >