Zoo di Venere DEMO 1998 - Rock

precedente precedente

Ad un anno di distanza dal primo demotape gli Zoo Di Venere si rifanno vivi e ne siamo contenti, anche perchè il precedente lavoro c'era piaciuto. Questo nuova cassettina mantiene tutto sommato le stesse caratteristiche della precedente, restando sostanzialmnte musica elettronica, con basi jungle e suoni technologici maneggiati con cura da Daniele Macchi (tra l'altro produttore artistico dei Denzoe). La voce di Manuela su questo tipo di musica non fa che dare un'impronta piu' melodica e pop ai brani, ma in fondo neanche troppo, visto il modo di cantare (decisamente sentito e sofferto). Rispetto al precedente demo, questo mostra senza dubbio una maggiore qualita' di registrazione, una maturita' raggiunta e un po' piu' di ricchezza e compattezza nei suoni (credo infatti che ora sia quasi impossibile aggiungere qualche altro elemento senza compromettere il lavoro). Non mi resta che dire che gli Zoo di Venere meritano di piu' di un paio di demotape e li attendiamo con interesse al traguardo del cd.

---
La recensione DEMO di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 1999-04-06 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia