< PRECEDENTE <
RECENSIONE
29/08/2006 di Enrico Veronese

Giocattoli senza frontiere. E' un fatto che sia più facile imbattersi nei MR6o mentre si attraversa un ponte di Praga o si scantina in un basement di Dresda piuttosto che a frequentare i club della nostra comune regione; ma solo perché hanno capito per primi quanto un alfabeto universale come il loro pop, vergato a matita e appeso ai muri delle elementari, non sia destinato ai bibì e bibò dei quattro nomi in croce latori di apparenti incassi 'sicuri'. Ah è vero, siamo campioni del mondo adesso.

"Yeah, rock'n'roll!" è titolo che fuorvia fino a un certo punto, essendo questi cinque pezzettini infarinati della solita pasta pop ma, fra tutti gli emeriti della produzione Ugly Dog, si qualificano come i più mossi, pratili, spensierati.

Inalterata e micidiale resta la facilità di songwriting, l'aurea proporzione di strofa e gancio, una vorticosità di cambio agli strumenti scarsamente riscontrabile altrove: di che esserne orgogliosi, adesso che cominciano ad essere appena più noti.

"My friend says it won't be better than this / my friend says it couldn't be worse": a parere di chi scrive, il presente non costituisce la migliore delle opere a firma MR60, mancando di quello spleen tipico della sonnolenta estate rurale cui ci avevano abituato e che mi nutre; ma a livello qualitativo, accelerazioni twee come "With the sun by my side" e "Just like Justin" - dedicata in qualche modo al divetto Timberlake - non sono da meno delle glorie passate, su un altro fronte, quello dei battimani a fiori.

E "Time to go" con "Cupid song" ricordano Camera Obscura e Hidden Cameras, Trembling Blue Stars e Aisler's Set, mille gruppi e nessuno, le infiorescenze svedesi post-Labrador arricchite di un bizzarro organetto trovato per terra, scassato e riaggiustato, recante la targhetta MR60. Un colorato aquilone in attesa di vento, e pazienza se poi volerà via da solo, con le proprie forze: a tendergli la mano dalla finestra, adesso, una sorpresa su cinque saranno proprio loro.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti (15)
Carica commenti più vecchi
  • Le man avec les lunettes 29/08/2006 ore 18:50

    Semplicemente la mia band italiana preferita!

    > rispondi a @lmall
  • MakeUp 29/08/2006 ore 20:16

    Molto bene!!! Grandi mr60

    > rispondi a @makeup
  • ferlo 30/08/2006 ore 11:34

    [:

    > rispondi a @ferlo
  • Faustiko Murizzi 12/09/2006 ore 10:17

    A me la tonalità e il modo di cantare ricordano molto il tizio di Duluth... no?

    > rispondi a @faustiko
  • enver 12/09/2006 ore 10:42

    per fortuna i ragazzi sono molto meno nasali... ;)

    > rispondi a @enver
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
> PROSSIMA >