Suite [Emilia Romagna] Prima del vero 2006 - Rock, Pop

Prima del vero precedente precedente

Ghiaccio che si scioglie al sole. “Prima del vero”, album dei Suite, non è solo il primo cd ufficiale della band bolognese, ma anche il primo pezzo in catalogo per Yugenmusic. Le aspettative sono alte. L’intro “?” dura pochi secondi, ma è un biglietto da visita ricco di emozioni, dove la voce di Contissa illumina la natura acquatica e limpida dei Suite attraverso le musiche composte dai suoi compagni. L’inizio della seconda traccia, “Di pioggia mi perdo”, si inserisce perfettamente nel suono glaciale e agrodolce già anticipatoci. Una culla acquatica di sonorità alla Bjork nel bel mezzo di un live nella sua Nuova Zelanda. “Anna (divano e tivvu)” e “Quadri Bianchi” danno vita a un cambio di stile repentino. Come in un concerto diviso da intervallo. Spartiacque di diversi periodi. Se le tracce precedenti sembravano scritte in momenti decisamente malinconici, queste toccano atmosfere più frizzanti, più vicine al rock italiano che già avevamo conosciuto con i Negramaro più ispirati. “Il semplice suono che ha” ci riporta alla realtà precedente, la voce di Contissa diventa protagonista e ci incanta con atmosfere che strizzano l’occhio alla Kate Bush in duetto con Peter Gabriel in “Don’t give up”. Con “Parole per chi sei”, la band sottolinea la propria natura innovatrice, e da qui è uno scivolare continuo verso l’ultima traccia del cd, “!”. Una perfetta chiusura a cornice per un gruppo che, a distanza di due anni da un già valido ep, ce l’ha fatta veramente.

---
La recensione Prima del vero di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2006-11-14 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • utente0 15 anni Rispondi

    ..e se poi un cd diviene così,all'improvviso,colonna sonora di pensieri a tornare e rivivere..allora vuol dire che i percorsi son gli stessi e forse mai sbagliati..strada fatta e sorrisi al passato per averne ancora per la strada da percorrere