Esodo Esodo 1999 - Rock'n'roll

precedente precedente

Va di moda ed è scontato, troppo utilizzato, ma una volta ancora è valido il vecchio motto"it's only rock'n'roll", per i baresi ESODO, che presentano 4 piacevoli brani all'insegna di un rock cantato in italiano che riecheggia -tanto, tantissimo- di Negrita-sound.

L'iniziale "Lady buio" poteva trarre in inganno, ma la successiva "Flash back" e la ballatona "Migra Pigra" palesano in maniera inequivocabile il debito del quintetto verso i Negrita: sembra davvero di sentire delle outtakes degli aretini, e le chitarre hanno un suono strepitoso vintage, tanto che viene il dubbio che Barbacci li abbia aiutati in incognito a registrare, così come il cantante Gigi Nardelli, corde vocali e stile clonati da Pau Bruni - speriamo almeno non ne condivida l'acconciatura. La questione è che Pau, Drigo e soci hanno quasi sempre trovato nel sottoscritto un estimatore, soprattutto nei tempi selvaggi di "Cambio", prima di "XXX" e dei concerti nei palazzetti, quando era possibile fare 2 chiacchiere con Zama aiutandolo a smontare il suo set di batteria: se gli Esodo vogliono rinverdire i fasti di quel rock, ben vengano, ma rimanga ben chiaro che una spinta volta alla ricerca di maggiore personalità è caldamente auspicata.

I testi, a parte qualche forzatura e le rime (Pau docet, d'altronde…), non sono banali, e le trame chitarristiche intessute da Nicola Pellegrino e Michele Mastronardi sono di sicuro effetto, ma tutto -per quanto gradevole- suona come derivativo.

Se proprio si debbono prendere dei modelli, in un simile ambito stilistico, si salti piè pari lo stivale, e si faccia indigestione (come a suo tempo fecero i Negrita) di Stones e Southern Rock: nel cd omonimo delgi Esodo non v'è traccia né di alcoliche venature blues, né del sudiciume dei Lynyrd Skynyrd, solo ammiccamenti ai Negrita più ballad e ruffiani.

Si diceva "è solo rock'n'roll" e gli stessi ragazzi cantano "mi consolo col mestiere che non ho": non son certo gli unici, vanno forse biasimati?

---
La recensione Esodo di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2000-03-06 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia