< PRECEDENTE <
RECENSIONE
07/01/1999

Con mia sorpresa ho notato che tra le nostre recensioni mancava uno degli album piu' importanti della storia "indie" della nostra musica.

Gli Eversor costituiscono indubbiamente il punto di riferimento in Italia per qualsiasi band che voglia esprimere le proprie emozioni attraverso il punk, o meglio, attraverso l'emocore (emotional hard-core) e September e' indubbiamente una delle piu' alte espressioni di questo genere denso di energia e sentimento.

Ritmo elevato e chitarra sempre e comunque distorta caratterizzano tutti i brani di questo digipack con una delle confezioni piu' belle che si possano trovare in giro, major comprese.

Dieci brani, uno migliore dell'altro, tutti in perfetto inglese, tanto che hanno permesso alla band di esibirsi con successo all'estero perfino con una lunga tournee in Giappone.

Alcuni momenti dell'album costituiscono emozione pura come September o l'incredibile Protective ed e' molto difficile non essere trascinati dal ritornello di So Much Hate brano degno di essere tramandato.

Non mancano attimi di intenso calore come quelli che percorrono la chitarra acustica di Aware unica eccezione alla distorsione.

Consiglio un po' a tutti l'ascolto di questo lavoro che partendo dal punk si eleva a forme musicali piu' raffinate.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >