Audiored Limit of Saturation 2003 - Rock

Limit of Saturation precedente precedente

Non è colpa mia. Sebbene certe volte mi fissi sull’ascolto puntiglioso dei dischi e quindi la mente partorisca le parole dilatando i tempi, stavolta non dipende da me. Il disco anche se del 2003 è atterrato tra le mie mani “poco” tempo fa.

Assodato questo, un dubbio mi rimane. Rimane perché ascolto e riascolto (al limit of saturation, appunto) due, dico due, tracce non di più, e mi sembra di avere tra le orecchie Cristina Scabbia, con le corde vocali ringiovanite che tentenna tra nu-metal e pop. Con la leggerezza fancazzista di giovini attirati più dalle chitarre che dalle sale gioco. Ma sono solo due tracce, allora cerco di trovare qualcosa in più in rete. Niente.

O almeno nulla che possa ampliare la possibilità d’ascolto. Solo due canzoni, queste del demo, a parte cover, live e mp3 di dubbia definizione.

Solo quelle, e notizie entusiaste di imminenti lavori in studio.

Ah, ecco. Allora aspetto…

AudioredLimit of Saturation Rock
00:00

---
La recensione Limit of Saturation di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2007-05-29 00:00:00

COMMENTI (6)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • utente0 14 anni Rispondi

    X Elisa:Con "ci macherebbe altro" mi riferivo al fatto che le critiche vanno accettate, ma mi ha salvato solo l'ultima parte del tuo messaggio sembrando indirizzato ad un'altra parte!
    A presto.
    :?

  • utente0 14 anni Rispondi

    Ci macherebbe altro! Il demo serve proprio a sondare le opinioni per migliorarsi, le critiche sono dunque essenziali per capire cosa non ha funzionato, al di là del gusto soggettivo. Colgo l'occasione per invitarti al nuovo sito AUDIORED.IT che sarà pronto a metà giugno e ti segnalo un gruppo di miei amici: OPIFICIO SONORO MAREMMANO, che dando un'occhiata ai tuoi gusti musicali sulla scheda di rock.it potrebbe interessarti.
    Alla prossima recensione!

    :)

  • utente0 14 anni Rispondi

    Vedremo cosa ci dirà il disco...
    Comunque la qualità degli mp3 qui sotto è davvero "esima", nonchè durano anche poco.
    Che la scabbia sia con voi (con la lettera maiuscola o minuscola decidete voi)!


    :[

  • utente0 14 anni Rispondi

    non c'è dubbio che questi siano come la scabbia. con la s minuscola.

  • eloisa 14 anni Rispondi

    bene. ho detto che avrei aspettato...



    L'unico vero rammarico che traspare forse poco dalla recensione è sicuramente la pochezza di materiale.
    Ho parlato di fancazzismo perchè troppi si avvicinano con questa modalità alla muzzica e poi magari non accettano neanche le critiche. Ma fortunatamente non mi sembra il tuo caso. :)



    Beh...la Scabbia viene definita come una delle voci migliori del genere. Quindi il paragone è da leggersi in chiave positiva.
    :?

    A presto.

  • utente0 14 anni Rispondi

    Ciao Eloisa.
    Come hai giustamente affermato nella recensione il demo è di ben quattro anni fa. Rispetto alla formazione del gruppo e alle esperienze musicali formative ne è passata di acqua sotto ai ponti. Proprio per questo sarai la prima persona a cui invierò il disco che stiamo registrando in questi giorni affinchè tu possa avere il materiale che hai strenuamente cercato in rete per ampliare la possibilità di ascolto. Per quanto riguarda le critiche, ebbene lo ammetto: ho sempre preferito la chitarra alla sala giochi, ma raramente mi sono approcciato a questa con "leggerezza fancazzista", e se questo è quello che traspare dal demo vuol dire che abbiamo sbagliato tutto nella registrazione! Ma d'altronde era la prima volta che entravamo in studio (non è comunque un attenuante), soprattutto quando ti rendi conto delle possibilità produttive e ti perdi in "manner" (forma) più che "substance" (sostanza), per dirla come il buon C. Ives, che la sapeva lunga. Quindi grazie della recensione, sperando che la prossima volta tu non cada nel solito luogo comune che una canzone cantata in inglese da una ragazza italiana debba per forza assomigliare alla Scabbia o a Elisa. Ciao, a presto.
    Andrea (Audiored) [: