Funambolici Vargas Canzoniere Copernicano 2000 - Cantautoriale, Strumentale, Pop

precedente precedente

Sulla scia del successo della musica popolare riportata in auge dagli Avion Travel, la EMI ci presenta una produzione della DFV; in particolare son qui a parlarvi dell'idea di una raffinata formazione barese autrice di un dodici tracce particolarmente interessante.

I Funambolici Vargas intrecciano strumentazioni classiche su modelli stilistici ricchi di passione popolare, fornendo ampi riferimenti alla musica d'autore italiana tipica di Fossati, Capossela e, perche no, del Baglioni piu' teatrale.

Dodici brani che evocano paesaggi sfumati, emozioni soffuse, frammenti di idee leggere comunicate con testi che assumono spesso la forma di estratti letterari, cosa che gli ha permesso di vincere il premio Scrivendo Cantando alla 23ma edizione del Club Tenco.

I giochi lirici delle due voci femminile e maschile si susseguono sorretti dai gorgheggi strumentali dei fiati, trasportati da una flebile ritmica e da un pianoforte il cui gusto ricorda spesso alcune immagini di Palo Conte.

I brani si alternano mantenendo un'atmosfera colta e suggestiva, con una precisione estrema e con arrangiamenti puliti ed equilibrati... tutto in armonia e con estrema grazia e delicatezza.

Un album pensato e ricco di sentimento, forse troppo tenero e liscio per piacere a troppi, ma puo' senza dubbio far gioire i pochi.

Obiettivamente bello. Soggettivamente no.

---
La recensione Canzoniere Copernicano di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2000-04-08 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia