Aurevoir SòfiaComunque lo stesso2024 - Alternativo, Punk rock

Comunque lo stessoprecedenteprecedente

Gli Aurevoir Sòfia sanno riconoscere le sfumature tra il bianco e il nero, toccando temi profondi con una delicatezza che non rinuncia a farti pogare

Terzo singolo nel 2024 per gli Aurevoir Sòfia, straight outta Cinisello (MI) e fedeli ad una sola parola d'ordine: carichi. Comunque lo stesso, uscita lo scorso 10 maggio, completa il tris accodandosi a Cadillac II Anything, pubblicate rispettivamente a gennaio e marzo di quest'anno. Gli Aurevoir Sòfia riprendono quindi un discorso interrotto da Wither, album del 2020, e lo fanno con un post-(pop)punk che ha sopra il letto i santini degli High Vis e degli Idles di Brutalism, con un pizzico di Voina.

Comunque lo stesso prende spunto dalla fine di una relazione di un'amica del gruppo, espediente per aprire una riflessione sul senso di colpa che diventa una vera e propria esposizione del dolore e della depressione. Il testo è un continuo tira e molla tra lucidità e crollo, un monologo interiore che passa dal pessimismo più nero ("Vincere o perdere / Solo questione di tempo") ad una distensione nei ritornelli per convincersi a non addossarsi tutte le colpe ("Sarebbe stato comunque lo stesso / [...] Sarebbe stato comunque uno sbaglio"). Lo special in inglese introduce invece la dinamica dei sintomi della depressione, con la sua ripetizione di "don't like" che esprime la progressiva perdita di stimoli e bisogni di una persona che si sta piegando sotto il proprio peso.

Il crescendo strumentale e la graduale distorsione della voce sono convincenti nel trasportare queste parole, rendendoci una performance energica che rende giustizia agli Aurevoir Sòfia. Stesso discorso per la produzione di Riccardo Scirè, fresca e capace di dimostrare di saper stare dietro ai canoni internazionali di generi che stanno facendo vivere una nuova primavera alle grandi scene punk e hardcore.

È un sì convinto quello che diciamo nei confronti degli Aurevoir Sòfia, ansiosi di ascoltare un nuovo lavoro sulla lunga distanza. Che se poi non dovesse arrivare poco male, ce li ascolteremo comunque lo stesso.

---
La recensione Comunque lo stesso di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2024-06-11 10:38:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autoreavvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussioneInvia