Cosmetic Sursum Corda 2007 - Indie, Shoegaze

Sursum Corda precedente precedente

L’idea racchiude un certo fascino. Coniugare lo shoegaze con la lingua italiana. Questo, in sintesi, è “Sursum Corda” dei Cosmetic. E si tratta di un album talmente denso e straniante da catturare subito l’attenzione. Qui infatti le chitarre sono sature di distorsioni. Gli effetti strabordano letteralmente dalle trame degli arrangiamenti. Le voci sospirano pensieri che scavano nelle parole e fanno affiorare sentimenti basilari come rabbia, rassegnazione, malinconia. E lo sguardo, ovviamente, rimane perennemente inchiodato alle scarpe.

La cosa bella dei Cosmetic è che suonano un genere che ha superato ormai da qualche anno la maggiore età con la formidabile incoscienza di chi ritiene – a ragione – di poterne rinverdire di colpo i fasti e la mitologia culturale. “Sulle Riviste”, ad esempio, picchia sugli strumenti manco fosse un brano dei Jesus And Mary Chain rivisitato dai Sonic Youth. “Pronto A Sorridere” è l’inno generazionale dei neo-shoegazer, occhi tristi sul viso e cuore in subbuglio nel petto. E il pezzo che dà il titolo al cd detta i tempi all’intero lavoro e ne definisce le ambizioni. Che sono alte, anche se ancora non sempre pienamente messe a fuoco dalle canzoni. A volte infatti tendono ad incartarsi nelle numerose orge di feedback e a cadere in qualche melodia un po’ troppo ingenua (inteso come istintiva – inteso come poco ricercata). Epperò, nonostante tutto, qui dentro c’è una gran foga, tanta amarezza, parecchia visceralità. In una parola, vita. Mica male. E mica facile, tra l’altro, da trovare in giro.

---
La recensione Sursum Corda di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2007-09-12 00:00:00

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • utente0 14 anni Rispondi

    idoli![:

  • fake 14 anni Rispondi

    Questo si che è un gruppo!!!
    Ebbravi... Adesso bart offrimi una birra però, ahah!!!:[:?
    d*