Milvains Gemini 2006 - Rock, Alternativo

Gemini precedente precedente

Ascoltando “Gemini” ho pensato ai Warsaw; non subito, ma alla nona traccia. Un basso così vibrato, talmente Hookiano mi ha spintonato all’indietro nel tempo. Si parla di trent’anni fa. L’ho ritrovato qua e là, così come mi è sembrato di vedere gli sguardi atterriti dei gestori del CBGB, davanti ad un set dei Ramones, la metà del tempo di un set standard. Ma non stiamo neanche parlando di punk tout-court.

Facciamo ordine: nel primo album dei Milvains di sicuro c’è della new-wave (quella che all’epoca non sapeva neanche di esserlo), sprazzi di velocità punk, qualche urlo alla Perciballi (Bloody Riot e incazzature della Roma degli anni ’80) nei testi italiani. La fusione di tutto questo si chiama alternative rock ai nostri giorni. La definizione mi sembra sterile e riduttiva, il disco dei Milvains, invece, positivamente infettato.

---
La recensione Gemini di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2007-05-24 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia