< PRECEDENTE <
album Jokerjohnny II - Spanish Johnny

recensione Spanish Johnny Jokerjohnny II

2007 - Rock

RECENSIONE
11/07/2007

Arrivano dalla lombarda Valle Camonica in groppa ai loro cavalli. Wild Turkey nelle vene, lo sguardo accecato dal sole morente che incendia l'orizzonte. Ripartiranno alla volta di quella città fantasma, quel saloon esisterà ancora? Dai suoni oscuri ma generatrici di "Paris, Texas" alla tranquilla epica-pastorale degli ultimi Lambchop, con sempre indosso quelle camicie a quadrettoni (che prima erano di Neil e poi di Bruce), quelle barbe e quei consumati cappellini da baseball.

E negli episodi migliori (a mio parere quelli cantati in italiano come "Natale 1890", "La Tua Rivoluzione" o "La Mia Cellula Di Guardia") l'impasto roots e country della musica si imbastardisce di una sincera discorsività alla Fabrizio De Andrè, generando Canzoni adulte, ambiziose, fuori dal tempo e dalle logiche: un vero e proprio miraggio nel deserto padano.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >