Neversin The Stranger 2007 - Metal, Hard Rock

The Stranger precedente precedente

A giudicare dalla spaesante copertina dal sapore fumettistico si potrebbe pensare che i Neversin vogliano proporre del metal classico. Ed infatti il nome che spicca in assoluto su tutto il disco è quello degli Iron Maiden (praticamente plagiati in “October”, assoli annessi). Il problema, quindi, oltre alla quasi totale mancanza di spunti originali, è una esagerata propensione per la melodia. Talmente pomposa e zuccherina che in alcuni brani ("Southern Cross") risulta persino annacquante, rovinando l'intero impatto rock. Colpa delle influenze pop melodiche (delle quali la band non intende separarsi da quando erano adolescenti secondo la biografia) che portano alla memoria nomi quali Guns N' Roses, sia nei riff di chitarra che negli assoli e Green Day in certe linee vocali. Le peggiori (ma anche le più coraggiose...) cose escono quando addirittura provano a emulare i Queen di “A night at the opera” su una base di piano che li evoca non poco con risultati non proprio ottimi.

A questo punto se è una commistione del genere che cercate avvicinatevi alla loro proposta; ritengo però che ci sia di meglio.

---
La recensione The Stranger di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2007-11-13 00:00:00

COMMENTI (39)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • acty 13 anni Rispondi

    guarda che io non vi ho recensito... e non ho espresso disprezzo per il vostro disco, semmai mi fa ridere il vostro atteggiamento verso una recensione.

    e... gli AC/DC per me sono probabilmente una delle cose migliori mai accadute nell'universo...




  • utente0 13 anni Rispondi

    E cmnq si sono sempre fatti paragoni nella musica e non è certo questo ke è sbagliato!! Cmnq ho dato un occhio ai gruppi ke segui nel tuo blog o quello ke è...cioè, musica ke con noi nn ha nulla a ke vedere e gruppi ke si ispirano a Fossati, Peter Falk, De Gregori, red House Painters e x carità, senza nulla togliere a nessuno, ma rimane cmnq un altro pianeta! noi abbiamo abbracciato la via dell'hard rock, il ke vuol dire cmnq seguire dei canoni, avere dei riff, degli assoli, chitarre distorte! Prova a dire ad Angus Young di smetterla con i soliti riff...prova e t ritroverai il mondo addosso!!!
    Ascoltando le musiche di Non Voglio Che Clara o Alberto Muffato, nn ho sentito un diavolo d assolo, un distorsore, una meodia ke trascina, una voce ke ammazza...no nulla d questo, ma molto altro!ma ciò nn vuol dire nulla!il genere richiede questo tipo di sonorità e deve essere suonato in questa determinata maniera!Capisco anke il xkè d tanto disprezzo verso questo nostro disco: se loro si ispirano ai loro miti, noi abbiamo i nostri: Steve Harris, Bruce Dickinson, Brian May, Petrucci, Geddy Lee, Kay Hansen, Hendrix, Mercury, Ian Paice, Ian Gillan, Plant...Poco da spartire direi tra le due fazioni! Certo è, ke ki ha fatto la storia, l'ha fatto suonando un schifossissimo riff con una dannata chitarra distorta e magari ha chiamato il pezzo Smoke On The Water, Smells Like Teen Spirit o magari Highway To Hell!Ma nn ha importanza...troppa melodia e nulla di nuovo...nn vale la pena perderci troppo tempo!
    Long live rock n'roll!

  • utente0 13 anni Rispondi

    Si certo, mi fa pensare molto l'essere paragonato al POP MELODICO di Guns e Green Day...ma x favore...
    E cosa avrebbe recensito poi?La nostra biografia forse...

  • resissi 13 anni Rispondi

    Ha ragione. Per questo potendo, avrei consigliato ai neversin un altro "crivello" a Lei (o chi per Lei) dico che non fa bene il suo mestiere. Mi perdoni !

  • acty 13 anni Rispondi

    infatti... li diamo a chi viene a cercarci per chiederli...

  • resissi 13 anni Rispondi

  • el 13 anni Rispondi

    Solo dei giovani metallari possono prendersela tanto per una recensione! :] In realtà qui si leggono spesso incazzature megagalattiche, ma scritte con una tale eloquenza non le avevo mai trovate!
    Mi stupisce sempre, comunque, la mancanza di auto-coscenza e lungimiranza... Voglio dire, fai (o "i tuoi beniamini fanno") un genere stra-sfruttato, in cui non essere derivativi è impresa ardua e impervia, e ti fai recensire da rockit che queste cose le stronca sempre?
    Tra i recensori, c'è chi ama trovare (a volte forzatamente) le "perle" in un genere ben definito (e nel caso di rockit NON è l'hard rock) e chi aborre la mancanza di innovatività (e rockit l'aborre, salvo una tolleranza un po' maggiore verso l'indie-rock e le sue "perle")... Dai, in generale non siete degli innovatori! Che altro vi aspettavate? :?


    (Messaggio editato da El il 07/01/2008 02:05:18)

  • resissi 13 anni Rispondi

    Ah.....se, hai, ragione,zzzZzZZZzzZzZzzzZ

  • utente0 13 anni Rispondi

    le virgole!!! :[:[:[

  • resissi 13 anni Rispondi

    Io credo che oltre ai neversin stroncati dalla malcelata ignoranza abbiano riflettuto anche utenti moderati che non usano l'arroganza per difendere il basso profilo di chi classifica con la matita rossa sopra uno scranno costruito di vento massello.