< PRECEDENTE <
album The Best Of - Nobraino

recensione Nobraino The Best Of

Mediane / Self Distribuzione S.p.A. 2007 - Cantautore, Rock

RECENSIONE
12/10/2007

Nobraino, ovvero stupido. Bifolco. E squisitamente ridente. Niente epifanie intellettuali, ma un piacevole e benfatto primo album che vede Kruger&Co. come protagonisti. Una voce calda a tratti teatralizzata, tra l'euforia popolare di Bandabardò e ottimo rock come Litfiba. Di sfacciata cantautorale, con un'aria di ultimo bel giorno dell'anno, e melodie di gigolò autoironico, uno stile consolidato, tanto di festa quanto di supponente beffa, prolungamento di molta tradizione della canzone italiana, con ritmi irresistibili che rasentano valzer tanghi e tarantelle. Nella leggenda dei miti di Fred Buscaglione e un’inflessione swing-guantato alla Paolo Conte, sfoderano testi non tanto corrosivi quanto lo è invece la loro dialettica estetica. In un mood tra Zampanò di capossellica memoria e innocui Drughi kubrickiani, Nobraino inghiotte la platea in sfrenate danze folk-rock e rapisce con l’impeccabile stile bombetta/frac/guanti e lacci di scarpe antisimmetrici. Con cui forgia uno spettacolo ad atti universalmente godibili e intellegibili. E quella truce aria da bisca fumosa di whisky, che promette una qualche fertile oscurità da megafoni in bicchieri di plastica. E se non la truffa non li asseconda, da un momento all’altro potrebbero lanciare assi dalle maniche. Pirotecnici dal vivo proiettano il pubblico in aria.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti (6)
Carica commenti più vecchi
  • kkt 12/10/2007 ore 23:11

    grandiosi :]

    > rispondi a @kkt
  • seymour 15/10/2007 ore 12:15

    ahah che zuffa!
    bella la copertina!

    > rispondi a @seymour
  • davide montoni 17/05/2010 ore 20:53

    :[

    > rispondi a @jakmons
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
> PROSSIMA >