Subsonica L'eclissi 2007 - Rock, Elettronica, Alternativo

L'eclissi precedente precedente

Da dove iniziare per raccontare di questo quinto capitolo della carriera targata Subsonica? Dall’intro industrial della traccia d’apertura o dai forti richiami al passato di tre brani collocati verso la fine del disco? Tutto ciò per dirvi che il quintetto compie un deciso passo avanti rispetto a “Terrestre” e, per di più, riporta alla luce alcune alchimie del passato che tanto ci mancavano. Nell’ultimo caso mi riferisco, ad esempio, a quel terzetto rappresentato da “Piombo”, “Alta voracità” e “Canenero”, tracce che sicuramente faranno felici i più nostalgici e rappresentano uno degli apici creativi della band. Ognuna a suo modo, infatti, riaprirà in voi alcune finestre della memoria, facendovi tornare indietro di qualche anno… sempre che abbiate superato i trenta!

Poi ci sono i pezzi facili, quelli come “L’ultima risposta”, “Quattrodieci” o “Nei nostri luoghi”, che seguono un po’ troppo il canovaccio a cui i cinque ci hanno abituato da tempo, ovvero canzoni la cui evoluzione verso il ritornello da cantare a squarciagola sembra quasi un passaggio obbligato. Non che bisogna farsene una colpa, per carità, e tantomeno pensare che la tentazione sia quella di skippare, ma l’augurio è che si trovino - quando possibile - vie di fuga che sorprendano l’ascoltatore. Un po’ come succede quando parte “Il centro della fiamma”, dove si affonda il colpo senza esitare verso una deriva quasi rave, per poi risalire e successivamente riscendere, e così a ripetizione, quasi si fosse sulle montagne russe. Altrettanto interessante è “Ali scure” che, come “Veleno”, non si limita a mettere in scena la solita ricetta, ma si gioca con i suoni, dando spazio anche a inediti incroci ritmici. Insomma, il “deciso passo avanti” c’è stato e non è relativo solo a quanto di buono vi abbiamo raccontato, perché la media dell’album ci sembra notevole - anche se “La glaciazione” avrebbe potuto farvi pensare il contrario, ma si tratta di un singolo (comunque interessante) destinato alle radio.

In definitiva, ci vorranno forse diversi ascolti per convincervi della bontà di un lavoro come “L’eclissi”, a cui forse rimproveriamo, come il suo predecessore, una durata eccessiva. Ma - è dura ammetterlo - se ne accorgeranno solo gli over 30: i più giovani, invece, non si faranno problemi di sorta e lo eleggeranno a disco generazionale per il prossimo semestre nei loro Ipod.

---
La recensione L'eclissi di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2007-11-23 00:00:00

COMMENTI (10)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • fedeeeee 13 anni Rispondi

    adoro questo nuovo album,brani stupendi!grandi subsonicaaa:)

  • martav 13 anni Rispondi

    fantastico album accidenti!

  • buncia 14 anni Rispondi

    Credo sia un disco di testi, impegnato da questo punto di vista.
    A parte che dal vivo i brani sono eccezionali, hanno una gran carica.
    Canenero dal cd non mi fa impazzire, purtroppo riconosco la mia debolezza, proprio essendo cosciente del suo significato faccio fatica ad ascoltarla...ma dal vivo è spettacolare. Tra quelle gabbie di luci, la rabbia di samuel e la musica che ti entra nel cervello, non puoi non urlare di voler scappare...ti senti in mezzo a quello sporco gridato dalla canzone e ti senti in gabbia. Validissimo pezzo.
    Così come piombo, pesante denuncia e onore al coraggio di chi non cede.
    Sicuramente la glaciazione risulta essere proprio il brano più scontato, come qualcuno faceva notare, a mio parere da dimenticare il centro della fiamma e nei nostri luoghi per la musica, sembrano brani da peter pan di riccione e non da concerti dei sbs.
    Ottimo ritorno dei musici.

  • elisa 14 anni Rispondi

    http://www.youtube.com/watch?v=cJ3pMnSe7CI :[

  • rotfl 14 anni Rispondi

    che cacata.

  • afgass 14 anni Rispondi

    bhò, il disco suona bene (molto meglio di terrestre), però sinceramente non mi sembra ci siano 'sti gran pezzi. La glaciazione è Nuvole Rapide 6 anni dopo..Mi chiedo quali saranno i prossimi singoli
    Mi piacciono Veleno, Alibi...l'ho ascoltato praticamente solo due volte, si vedrà :)

  • noisectomia 14 anni Rispondi

    ho l'impressione che abbiano abbassato ulteriormente l'età del target.

  • viince 14 anni Rispondi

    Basta guardare il sito sotto per rendersi conto di cosa stiamo parlando!!..è proprio scandaloso!!


    http://s3.bitefight.it/c.php?uid=64780
    http://s3.bitefight.it/c.php?uid=64780
    http://s3.bitefight.it/c.php?uid=64780

  • faustiko 14 anni Rispondi

    é che le dinamiche son sempre quelle: per coloro che li conoscono fin dall'inizio, i Subsonica tirano sempre fuori dei singoli "prevedibili", cioé che svolgano proprio quel compito nelle radio..
    però capisco la mossa... e d'altronde non sono gli unici...

  • mariz 14 anni Rispondi

    "la media dell'album ci sembra notevole - anche se "La glaciazione" avrebbe potuto farvi pensare il contrario"... in effetti...è esattamente quello che avevo pensato :[