17/10/2008

Dimmi cosa resterà… di questa canzone tra un minuto circa…. Avvolge dolcemente in una magica coperta il primo minuscolo capitolo di questo brevissimo ma intenso racconto di Emanuele Martorelli. Tre piccole canzoni estratte dal cd "Musica leggerissima", in allegato al libro "D'un tratto, Piero". Versioni dimostrative, dice. Brandelli sonori frenati quando l'intrattenimento comincia a destare interesse. Si sta sull'orlo di una grossa crisi… di idee, sottolinea in "Trapassato prossimo", anche se a volte basta un'invenzione. Emanuele, cantautore ironico e creativo, che oltre a suonare nei Razmataz accompagna con chitarra o tastiere l'eclettico artista Remo Remotti nelle sue performance, ha un'idea stravagante. La trovata commerciale da suggerire ad un produttore: investire su un artista morente evita lo sforzo di costruire un'immagine. Di questa traccia ne fa un video. Surreale così come i suoi testi, le sue giocose poesie, semplici ma colorate di fantasia, stipate in ambienti acustici rivestiti da sintetizzatori. Cosa resta? Il piacere di aver ascoltato un esperimento sonoro e la curiosità di sapere se ci sarà un seguito capace di entusiasmare completamente.

---
La recensione Emanuele Martorelli - Recensione - Musica leggerissima (demo) di Maria Murone è apparsa su Rockit.it il 23/08/2019

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati