< PRECEDENTE <
RECENSIONE
11/07/2000 di Enrico Rigolin

Non c’è bisogno di temporeggiare oltre, sarebbe stata del tutto inutile la concessione dei canonici ascolti multipli per cercare di “entrare” nell’opera: bastavano i primi 40” del primo ascolto di qualche tempo fa, per capire cosa si cela dietro 0.9 milligrammi.

La grafica - sia detto - è pregevole, un singolo in piena regola! Se costoro stanno cercando di fare il botto, v’è persino la lontana possibilità che ci riescano: i Bluvertigo tirano parecchio, e il ridicolo ritornello della canzone riproposta in questo cd in 4 differenti (ed identiche) salse è davvero di quelli beceri ed idioti che ti si stampano in testa e fatichi a toglierli, li canticchi sotto la doccia che è un piacere, giusto per scrollarti di dosso le tossine.

Se chiedete, come sinceramente auspico, anche altro alla musica, le tossine invece aumenteranno esponenzialmente al solo sentire quell’effetto voce à la Eiffel 65: non è uno scherzo, parlo di quel filtro, quella specie di “pitch shifter” (o che cazzo è!) che si è sentito per la prima volta con la divina Cher; la crema del rock odierno, non credete?

Eccovi le liriche, il ritornello intriso di straziante verità: “Fumare sul mare fa male fumare sul mare fa male / Fumare sul mare fa male, ma dammi solo diecimila lire / per le sigarette”.

Ciliegina sulla torta, l’accento triestino che simpaticamente inonda ogni parola, quella “elle” marcata, con la lingua che si attorciglia su se stessa. Coi tempi che corrono, capaci che davvero se li caga qualcuno, gli stessi che intonano ebbri di gioia “Grazie mille” degli 883.

Noi, non ci saremo.

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti