Disarm One Way? 2000 - Metal

precedente precedente

Sapete cosa è una Dis-band?? Con questo nome si indicano solitamente tutte quelle band che musicalmente e concettualmente si rifanno ai maestri dell'hardcore brutalista ed incontenibile: i Discharge. Curiosamente una consistente quantità di queste band (Disorder, Dischange, Disbelief, Disfear, Disarray, Disgust, etc.) inizia il proprio nome con il prefisso Dis, da cui Dis-bands.

Bene, ora anche in Italia possiamo dire di avere la nostra Dis-band! Si tratta dei toscani Disarm, one man project di Borys Catelani, già membro di Unsung ed editore della newsletter Tetanus!

La proposta musicale di questo CD è incompromissoria, ruvida, selvaggia... Piacerà sicuramente a chi si è già votato da tempo alla causa del terrore sonoro! Gli altri ne stiano alla larga... La voce è distorta oltremisura e la batteria elettronica viene spinta a velocità sostenute, fino a toccare il grindcore!

Mi hanno colpito in positivo la cura destinata all'aspetto lirico (i singoli testi vengono ampiamente commentati nel booklet del CD), la presenza di cover di alcune bands mitiche quali Sodom, Eu's Arse, Impaler e Ratos De Porao e la sincerità che muove questo progetto. Per il prossimo lavoro auspico l'abbandono della batteria elettronica e una maggiore cura per la registrazione della voce, ma Borys mi ha già scritto di averci già pensato.

---
La recensione One Way? di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2000-07-20 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia