12/12/2007

Una Sicilia d’altri tempi, in bianco e nero. Fatta di campi di grano e profumo di mare. Raccontata con storie romanzate accompagnate da musica d’autore, con melodie sudamericane e suoni della miglior canzone italiana.

Nati sotto una buona stella, i Donsettimo sono portati a battesimo da Cesare Basile, padrino d’eccezione di questo pregiato esordio discografico. È un disco rigoglioso che della terra natia porta l’atmosfera di calura estiva, quando le immagini si perdono diventando macchie di colore dai contorni sfuocati. E si vede anche ciò che non esiste, frutto del proprio immaginario. La sensazione è quella di essere a Cinecittà, ad ogni angolo una scenografia. Strada sterrata, un vecchio signore con un cappello a coprire il viso. Una sedia di plastica bianca accanto all’uscio di casa e la radio che trasmette disturbata “Bora Bora”. Poi uno sparo e lo scenario cambia. Due cowboy si fronteggiano all’ultimo sparo e nel saloon, da dove tutti accorrono, rimane il musicista a lasciare di sottofondo “Mangia cristo”, con le percussioni che cadenzano le mosse del duello. In fondo alla via rimane aperta una scuola. La maestra Joanna Newsom impartisce una lezione di musica ad un coro di bambini. Impossibile per loro arrivare agli acuti di “Tra guerra e Morra”, impossibile per me non sorridere. Dall’altro lato della strada, una signorina stile anni venti, con l’ombrellino bon ton passeggia e canta guardando il cielo “Addio cielo”. Una tromba accompagna una voce piena e calda, un mix di Antonella Ruggiero e Rachele Bastreghi. A chiudere il cerchio, il menestrello del villaggio intona “Autosaloon”. Si imbattono in rime e ritornelli deandreiani, con “Jah Mah Elfnna” sanno evocare atmosfere fosche e notturne da Vinicio Capossela e cantare l’amore alla Massimo Bubola in “Acquari marini caraibici”.

E’ un album di storie ed evocazioni. Non è netto il limite tra il reale e l’onirico. Si può scegliere di svegliarsi o continuare a vagheggiare sulle loro note. Il viaggio è solo all’inizio.

Commenti (1)

  • Faustiko Murizzi 15/02/2008 ore 21:56 @faustiko

    Gran bel disco!!! Complimenti ai Donsettimo...

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati