< PRECEDENTE <
album In quattro - Daniele Maggioli

recensione Daniele Maggioli In quattro

2007 - Cantautore, Jazz

RECENSIONE
20/05/2008

Per questo nuovo progetto l’eclettico Daniele Maggioli si serve della definizione di concerto cantautorale per quartetto. Circondato di altri tre elementi dà vita ad un album vivo perché della vita si parla, passatemi il gioco di parole. Non lo si può ascoltare soltanto, ma fermarsi e creare una scenografia originale e a tratti cabarettistica ad ogni pezzo. È un’opera di teatro-canzone dove il giovane riminese mette in luce le sue doti di scrittore ironico e sapiente. I testi sono narrazioni che evocano il mondo rurale che sbiadisce nella calura estiva, un viaggio etnografico nella sua terra. “Qualcosa che non va” omaggia il Vinicio Capossela di “Con una rosa” e “Tre giorni di pioggia” rimane sospesa tra la poesia deandreiana e un eco biblico.

Si muove perfettamente tra la tradizione del jazz italiano e il liscio sperimentale quasi swing. La semplicità di cui è testimone con chitarra, batteria e contrabbasso può sembrare scarna, ma è proprio questo essere senza troppi orpelli e virtuosismi che rende “In quattro” un album da apprezzare per le cose semplici che trasmette.

Non ci resta che gustarcelo in atteso dell’imminente nuovo lavoro da solista.

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Chi ha letto questa recensione ha visto anche:
    > PROSSIMA >
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti