Enema DemoCD 2000 - Rock, Grunge, Alternativo

precedente precedente

Dopo avermi inviato un demotape la cui qualità di registrazione era a dir poco precaria, gli Enema si ripresentano alla mia attenzione, chiedendo un giudizio sul loro "Democd", di qualità nettamente superiore, almeno in termini di incisione...

La copertina non e' altro che la copia al negativo di quella di "4" degli Stone Temple Pilots e questo fa gia capire quale sara' il genere di riferimento di questa volenterosa formazione; appare fin troppo facile infatti inserirli in quel genere chiamato grunge, che non accenna a perdere colpi, almeno in termini quantitativi, ma i cui spunti interessanti sembrano ormai prossimi all'esaurimento...

Puntare alla scena di Seattle e' pratica diffusa ma molto avventurosa, perche si rischia troppo spesso di diventare schiavi dei mostri sacri, che in questo caso corrispondono al nome dei Nirvana, senza ovviamente tralasciare qualche puntata a PJ e AIC.

Le scene pensate dagli Enema si ripetono secondo i canoni: ritmica punk, chitarre sporche contaminate da qualche apertura elettroacustica, basso semplice e corposo, voce roca e sofferente, melodia e fragore miscelati in dosi variabili.

Dispiace dover bocciare questo lavoro, ma sinceramente gli Enema non riescono nemmeno per un momento ad accendere la mia curiosita' e il mio interesse, proponendo brani troppo scontati e banali, che, pur con tutta la carica e l'entusiasmo che comprendono, alla fine si rivelano scatole vuote e prive di personalita'.

Purtroppo la mancanza di carattere e l' incapacita' di affrancarsi dalle influenze straniere sono discorsi validi per molte formazioni che arrivano in redazione!

---
La recensione DemoCD di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2000-09-09 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia