05/05/2008

Prime registrazioni per la nuova formazione dei Jennifer Gentle, quella che ha tritato sassi sui palchi italiani, cinesi, americani e inglesi. “Evanescent Land” è un altro tassello verso la Conquista del Mondo che, come sappiamo bene, è da tempo nella testa di Marco Fasolo & Co. Stavolta l’obbiettivo è Albione: l’ep esce per una piccola label Uk (ormai abbiamo capito: Sub Pop licenzia solo gli album), in concomitanza del nuovo tour inglese della band. Il clima è differente dal gotico cupo di “The Midnight Room”, e si colloca a metà strada fra questo e le acide stranezze che furono di “Funny Creatures Lane”, da cui provengono infatti anche tre canzoni su quattro, completamente riregistrate e orientate verso il gusto più pop che è ben incarnato dalla nuova “She’s Alright”. Certo, abbiamo sempre chitarre alla Dick Dale, marcette di batteria che rimandano all’archetipo di “It’s A Rainy Day Sunshine Girl” degli amatissimi Faust (già omaggiati a suo tempo in “I Do Dream You”), ma le melodie mostrano un gusto catchy in più. Un pop accattivante, ma sempre malato, sghembo e meravigliosamente inattuale: uno dei futuri alternativi del rock se non fossero capitati i Beatles. E, chissà, forse la nuova direzione verso cui stanno muovendo i Jennifer Gentle. Non sarebbe male: questi ragazzi meritano la classifica. Non quella italiana, certo.

Commenti (3)

Carica commenti più vecchi
  • alsob 08/05/2008 ore 15:22 @alsob

    Sicuramente il gruppo più ignorato tra quelli davvero dotati. Per me rimane un mistero come mai sia così, intanto buon per loro che suonano regolarmente all'estero.

  • VerdeIride 22/01/2009 ore 14:37 @verdeiride

    Più ascolto i Jennifer e più schifo questo paese, che ignora un gruppo del genere, secondo me senza dubbio il gruppo più geniale d'Italia. Cose del genere non uscivano da anni.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati