Il Cielo Di Bagdad Export for Malinconique 2008 - Indie, Post-Rock

Export for Malinconique precedente precedente

Giostre di saliscendi chitarristici ("First light of morning") e lunari fraseggi melodici ("L'ultimo Gesto") che rimandano alla migliore delle quieti notturne. "Export for malinconique" è un kolossal sonoro per viaggi solitari, privo di barocchismi e con grandi velleità narrative. Il territorio in cui il terzetto di Aversa si muove lascia da parte le linearità cerebrali, per mostrare con spietata sincerità un percorso emotivo ineffabile e carico di un'autenticità fuori dal comune. Ibrido poetico, pura muzak di sottofondo, in questo lavoro non ci sono tensioni musicali, inserti sonori schizofrenici che coprano il rumore bianco, tutto è sospeso in un candore fiabesco.

Elettronica sfumata e mestizie calde pervadono ogni membra iridescente di questo album, insieme a un basamento strumentale contaminato e contaminante che si sviluppa in un intreccio multisonico fatto di synth, glockenspiel, chitarra, organi e trombe. Queste nove tracce sono bozzoli di suoni e di malinconia, scansioni di beat addizionali lungo una partitura di piano, una brezza di primavera. Natura incontaminata fatta di enormi e potenti cascate, vento furioso e paesaggi immaginari: il resoconto di un viaggio in movimento dove il ritorno a casa diventa la partenza per un altro viaggio forse più interiore ma ugualmente straordinario. "Export for malinconique" ti porta dolcemente allo Zenit, al confine dell'orizzonte, della sfera celeste che sospira fra accenni ritmici e sottintesi armonici di fattura prelibata. Fascino onirico e nebuloso al servizio di un sound che sviluppa una progressione melodico-ritmica sempre in leggero crescendo tra Sigur Ros ed Explosions in The Sky. Un album che dà pregio alla leggerezza e alla riservatezza sonora, che sbriciola le sovrastrutture a avvalora il potere comunicativo del silenzio.

---
La recensione Export for Malinconique di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2008-10-22 00:00:00

COMMENTI (4)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • ilcielodibagdad 14 anni Rispondi

    grazie a tutti....
    :=

  • alez 14 anni Rispondi

    il primo disco l'ho consumato.
    manca solo la neve.
    aspetto il postino a giorni per il secondo.

  • nickwire 14 anni Rispondi

    Confermo. E' uno dei migliori gruppi del casertano, tra l' altro ad Aversa (città dalla quale provengono),si è creata una scena post rock molto interessante......

  • pons 14 anni Rispondi

    vi sto ascoltando: piacevoli.
    Le copertine sembrano bellissime, sono acquarelli?

IL TUO CARRELLO