Umberto Maria Giardini I Segreti Del Corallo 2008 - Cantautoriale, Pop

Disco DeloreanI Segreti Del Corallo precedente precedente

Poesia e toni raccolti, tutto è teso e in punta di piedi. E dove le più piccole accelerazioni diventano boato

C'è un passaggio obbligato, all'inizio di questo disco. Vita rubina è un dentro-fuori nel vero senso del termine, senza scampo. Se si resta in equilibrio su questo stretto sentiero emozionale, fatto di parole pensate o apparentemente fuori posto, di immagini intime proiettate a tutta forza, di musiche trattenute e affilate, se si resta in equilibrio, il resto è un'immersione in un corpo solidoacquatico, stratificato e vivo.

Vita rubina è l'artista che prende la prima persona singolare e la mette maiuscola: nessun tentativo di celarsi, ma un racconto profondo e necessario. Ed è quello che rende possibile tutto ciò viene dopo: in Vita rubina Moltheni si prende la responsabilità di portare l'ascoltatore nel proprio mondo più intimo e di esporsi in prima persona. Solo attraverso questa presa di posizione è possibile per Moltheni far accettare tutto ciò che esce dalla sua bocca e dalle sue mani.

Passaggi poetici o più che prosaici e atmosfere a rischio noia si compattano così in un gesto autoriale compiuto, pensato e pieno di senso. I segreti del corallo è il naturale proseguimento di Toilette memoria per ispirazione e contenuti. Cambiano i toni, che qui si fanno ancora più raccolti: mancano infatti brani "d'assalto", che provano a recitare la parte del singolo pop.

Tutto è teso e in punta di piedi: le più piccole accelerazioni, i minimi aumenti di aggressività risuonano così come un boato, squarciando una rarefazione in apparenza imperturbabile. Forse è il completamento di un intero percorso, forse solo un altro rilancio nella carriera di Moltheni. Quel che è certo è che I segreti del corallo è un lavoro importante. Richiede attenzione, sa offrire poesia.

---
La recensione I Segreti Del Corallo di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2008-11-17 00:00:00

COMMENTI (16)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • SillyPutty 9 anni Rispondi

    Vita rubina, attimo celeste e suprema sono le migliori!!

  • bisius 10 anni Rispondi

    Disco strepitoso. La strumentale tocca corde profonde del mio animo. Peccato abbia deciso di mollare, ma anche coi Pineda sta dimostrando grande carisma e forte carattere.

  • silviasogna 11 anni Rispondi

    vita rubina è un qualcosa di unico

  • utente17149 12 anni Rispondi

    Decisamente, amore.

  • harno 12 anni Rispondi

    Ogni volta che ascolto Moltheni mi rendo conto di quanto sia straordinaria la sua poetica musicale. Le sue liriche come per magia, con assoluta perfezione si fondono in un tuttuno musicale. Il finale di Vita rubina ne è un esempio.
    Il brano L'amore acquatico...assolutamente poesia allo stato puro...!!!

  • harno 12 anni Rispondi

    Ogni volta che ascolto Moltheni mi rendo conto di quanto sia straordinaria la sua poetica musicale. Le sue liriche come per magia, con assoluta perfezione si fondono in un tuttuno musicale. Il finale di Vita rubina ne è un esempio.
    Il brano L'amore acquatico...assolutamente poesia allo stato puro...!!!

  • utente0 13 anni Rispondi

    Un album eccelso. Psichedelico e molto intimo. Bravo Umberto. Bravo.

  • molteni 13 anni Rispondi

    Ok, io sono di parte, ma Umberto non sbaglia un colpo. Che poi sono di parte fino ad un certo punto, c'è quell'h che ci rende così diversi...

    Bacio a tutti.

  • lafamedicamilla 13 anni Rispondi

    Moltheni sei un genio!!!!!!!!!!!!!!!

  • zidima 13 anni Rispondi

    invece una fine c'è, soprattutto se hai fatto un disco capolavoro come "Splendore terrore".