Garbo Come il vetro 2008 - Pop, New-Wave, Elettronica

Come il vetro precedente precedente

Che pizza, la solita solfa pop-elettronico-romantica! Mi sono detto dopo il primo ascolto di "Come il vetro", nuovo lavoro di Garbo. Ma era un ascolto distratto. Riascolto con attenzione: però, bella sensazione! Terzo ascolto approfondito: sì, questo è un bel disco, di quelli che prendono allo stomaco, al cuore, che si riascoltano che è un piacere una volta capiti e assimilati. Capite le liriche, la bellezza, la cura dei particolari, l'eleganza, si vola sul tappeto magico delle emozioni. La voce di mister Abate, innanzitutto. Vellutata e armonica come quella del Sylvian più romantico che minimalista, come quella di un Bowie in vicoli oscuri. Restando in tema di richiami ad altri nomi-chiave della Garbo-ispirazione, in questo lavoro echeggiano gli Ultravox dell'era "Sleepwalk" in "No" e le chitarre degli Echo & The Bunnymen oltre che il riff di "April skies" dei Jesus & Mary Chain, in "Voglio morire giovane" (singolo estratto dal cd, il più melodico della raccolta). Lodevole il sodalizio tra ritmi techno e piano jazz in "Più avanti", il minimalismo di "Lei", l'affresco autunnale dipinto sulle note di "Anni", stagione nella quale si guarda fuori dalla finestra ricordando l'estate appena trascorsa. Restano i ricordi, guardando le grigie giornate, pensando al tempo che passa, alla vecchiaia che incalza. Garbo affronta questi temi, cercando un amore vero che salvi l'uomo dall'età che avanza, dal prevalente sentimentalismo digitale che impera in questi anni. "Voglio tutto", canta e intanto si diverte a rileggere i Ramones di "Baby I love you" rivestendola di electro-punk.

Un disco che completa la trilogia aperta con "Blu" e proseguita con "Gialloelettrico", dove il vetro chiude il cerchio rappresentando l'annullamento di tutti i colori. Un disco limpido come un vetro appena lucidato, appunto, che introduce con malinconia ma anche qualche speranza, all'autunno, la stagione migliore per ascoltare un lavoro come questo.

---
La recensione Come il vetro di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2008-09-19 00:00:00

COMMENTI (2)

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • karuso 14 anni Rispondi

    bene commento inutile a questo punto
    [:

  • karuso 14 anni Rispondi

    la distribuzione è venus e non self :-)

IL TUO CARRELLO