16/10/2000 di Aurelio Pasini

Veramente niente male questo cd-r dei piemontesi Eloise, contenente otto brani di qualità, in cui testi di ottima fattura sono accompagnati da una parte musicale diretta e senza troppi fronzoli. L’iniziale “L’Atleta” mi ha ricordato gli Elettrojoyce, mentre altrove il modello sembrano essere i Diaframma (“Cuoredivetro”). In altre parole, la “nuova” e la “vecchia” scuola del rock d’autore italiano, filone al quale i Nostri sono pienamente ascrivibili, il tutto però filtrato da soluzioni musicali e vocali che ricordano, a turno, l’indie rock sia inglese che statunitense.

E’ però quando le suddette influenze sono un po’ meno presenti che gli Eloise danno il meglio, come in “Se Fosse Aprile”, “Tutto Bene” o la nervosa “Senza Ossa”, a dimostrazione del fatto che la band è già dotata di una buona personalità e di un gusto apprezzabile. In definitiva, questo Giorni è un demo notevole, prodotto da un gruppo magari non originalissimo, ma senza dubbio serio e meritevole di attenzione. Vi pare poco? In una parola, consigliato.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati