Silvia Dainese Soggiorno a Sant' Ilario 2008 - Cantautoriale, Pop

Soggiorno a Sant' Ilario precedente precedente

Immaginate una stanza, poster attaccati sulle pareti, un diario aperto a metà. Avete ottenuto l'immaginario di Silvia Dainese.

Le dieci tracce di "Soggiorno a Sant' Ilario" scorrono come locandine cinematografiche: descrivono facce e situazioni con intensità ed una personalità fuori dal comune. Silvia gioca con il pop plasmando significati e ricordi, passato e narrazione, costruendo colonne sonore del quotidiano con una sensibilità rara.

Voce e melodia risultano variegate: possono riscaldare come Cristina Donà, snocciolare emozioni come il più ispirato Benvegnù, trascinare come Carmen Consoli. Brani come "Acqua e Limone" e "Ti odio tra virgolette", spesso lasciano spazio ad un sorriso, lo stesso di quando guardiamo le foto della nostra infanzia. La razionalità ci porta a considerare Sant'Ilario come un paese vero, ma la fantasia può trasformare tutto in un luogo temporaneo dell'anima. Un luogo dove contemplare sogni, sguardi, progetti di una vita.

---
La recensione Soggiorno a Sant' Ilario di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2008-10-15 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • nur 13 anni Rispondi

    ma quella è un'illustrazione di egneus!

IL TUO CARRELLO