Fabrizio Paterlini Viandanze 2008 - Strumentale, Acustico, Easy-listening

Viandanze precedente precedente

Soavi poesie scritte con gentilezza da un carezzevole pianoforte. Romantico, profondo, Fabrizio Paterlini si esprime con magiche formule minimali e libere, attraverso due sole mani, suoni delicati ed amorevoli, subendo positivamente il fascino di Yann Tiersen. La dolcezza, la malinconia, la tensione emotiva si ritrovano nelle note sparse meravigliosamente da un solo strumento. "Veloma" è semplicemente stupenda. Tredici minuti per distaccarci dalla realtà, levare i piedi da terra e viaggiare ad occhi chiusi tra terre incantate e cieli azzurri sconfinati.

---
La recensione Viandanze di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2009-03-24 00:00:00

COMMENTI (1)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • iggy 13 anni Rispondi

    già, molto minimal. un perfetto sottofondo che rapisce sino a diventare ascoltabile in tutte le sue note.
    ma la copertina? checcazz'è??

IL TUO CARRELLO