< PRECEDENTE <
RECENSIONE
10/03/2010

Appena vedo la copertina, il dipinto "Full Immersion" di Andy (Bluvertigo), mi illumino e ripongo in questo ep molte speranze, che non vengono deluse. Dentro ci sono due pezzi dei The Mirrors e due degli Hinkel. Sembrano nomi a caso, ma non lo sono: i primi sono un gruppo di giovani milanesi scoperto da Steve Zuckerman (produttore di Les Paul & Friends con Keith Richards, Eric Clapton e Sting) e Hinkel è il nome del progetto parallelo di Volker Hinkel, chitarrista dei Fool's Garden (esatto, quelli di "Lemon Tree"). Parte la prima canzone, "Through", penso "ok, sono dei New Order più psichedelici". Poi parte la seconda, "Shine", e la mia idea viene completamente distrutta; è un pop-rock che si potrebbe sentire decine di volte al giorno in radio. Arriva "Run" ed è un'altra cosa ancora, dance vera e propria. Non è certo un caso che i due gruppi abbiano deciso di pubblicare un ep insieme, perché sono praticamente complementari. Gli Hinkel sono l'anima pop da Mtv, i The Mirrors quella rock intimista.

Un concept ep, il Big Eye della copertina è infatti un riferimento al celeberrimo "1984", azzeccatissimo, un'idea eclettica e geniale. Chapeau.

Tracklist

00:00
 
00:00
Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    > PROSSIMA >