16/12/2008

Pop di classe mescolato a shoegaze, leggiadro e sognante, rilassato e rilassante. Rimango davvero colpita dalla tranquillità che queste canzoni trasmettono: riescono a catturare l'attenzione grazie alla loro discrezione.

Proprio quando stai per chiudere gli occhi, abbandonata, arriva "Skies as Ceilings" e ti entra dentro con la sua poetica quanto lancinante malinconia. 20 minuti di incontaminata bellezza accompagnata dalla soave voce di Marco Poloni.

I La Calle Mojada ci ricordano come la semplicità e l'eleganza possono essere le cose migliori del mondo.

Commenti (4)

Carica commenti più vecchi
  • Nur Al Habash 16/12/2008 ore 13:27 @nur

    mmm...

    i la calle mojada si meritano un po' più che sette righe dai. Sono molto bravi..:(

  • Ti Amo Abbastanza 17/12/2008 ore 02:30 @tiamoabbastanza

    Ciao Michele! Speriamo di ascoltare presto I brani. Un abbraccio piu' che natalizio dai tuoi inquilini per una notte TAA PS salutaci la Ferilli!!!

  • Mr60 17/12/2008 ore 09:06 @mr60

    Non possiamo non riconoscere dietro questo ottimo lavoro l'inconfondibile tocco di Michele... un'intenditore! Ps salutaci er Pupone ( e anche Le pupone suvvia !) Bau.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati