Bhava Double Jump Carpiato 2009 - Punk, Noise

Double Jump Carpiato precedente precedente

A Jesi si deve stare davvero malissimo. O benissimo, dipende dalle opinioni. Da lì arrivano Gerda, Lleroy e, ovviamente pure i Bhava. Uniche costanti: il noise ed il mal di testa. Il doppio salto carpiato che apparecchiano per noi i ragazzi dura poco, suona sporco, taglia teste. Noise rock che prende i Jesus Lizard, li porta in Giappone e organizza un suicide party con Locust, Blood Brothers (di qualche anno fa), Melvins, Melt Banana e molti altri. Dopo la festa l'acidità sarà alle stelle, un'acidità fatta di chitarre roventi, urla stridule e nervose ed una sezione ritmica convulsa e febbricitante. Come dei Fugazi drogati o dei Gang OF Four senza la danza. Quindici minuti abbondanti di frastuono che si chiudono con il free jazz deforme di "L'Impero Delle Vacche Di Bhava", in cui la tromba di Davide Uncini sferraglia colpi bassi a destra e a manca, senza pietà. Dal vivo è facilmente preventivabile la pioggia di sangue, ci andrò con l'ombrello trasparente.

---
La recensione Double Jump Carpiato di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2009-06-25 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia