K-Again Good Bye 2000 - Rap, Hardcore, Crossover

precedente precedente

Vuoi vedere che il nu-metal e' diventato il centro di gravita' permanente?

Stando al numero di proposte, sembrerebbe di si e i K-Again sono qui a ribadire che le visioni statunitensi sono il modo migliore per imporsi.

Chiaramente parte tutto dall'eterna meteora dei Korn, che ormai estende la sua scia su una miriade di post-cloni dai nomi piu' disparati (Disturbed, Sunna, Pulkas e via con tutti gli altri che possono venirvi in mente in ordine casuale...)
I sei ragazzi milanesi si inseriscono di prepotenza in questo calderone, cercando di proporre i propri istinti, molestando ritmo e chitarre.

Basta spingere play per accorgersi che c'e' poco spazio per la tranquillita', semmai l'intenzione dichiarata e' quella di scuotere e frastornare, smuovendo le fondamenta uditive con assalti vocali e riff poderosi.

La struttura dei brani e' piuttosto classica, per non dire banale, con progressioni impetuose e sospensioni lontane, su cui due voci litigano per imporre liriche aggressive e insofferenti. Un canto ricco di grugniti, con qualche passaggio emo vagamente deftoniano, che ben si sposa con il suono dell'idioma anglosassone.

Dieci brani che solo orecchie ben allenate possono permettersi di ascoltare in un colpo solo, senza correre il rischio di essere storditi dall'energia che divampa dalle casse.

Difficile trovare un brano migliore, i dieci episodi si mantengono tutti su un buon livello ma alla lunga risultano estremamente piatti e noiosi.

Il problema di fondo e' che, nonostante l'ottima preparazione, l'affiatamento e la profonda conoscenza del genere, questi ragazzi non riescono a costruire un suono credibile, scadendo spesso in stucchevoli passaggi gia sentiti.

Certo, alla resa dei conti, i K-Again non son certo una banda da bocciare e occorre ammettere che potrebbero tranquillamente entrare nella playlist di K-Rock, ma rimane il fatto che in Italia non hanno una vita autonoma e dovranno cercare all'estero un'eventuale strada discografica.

---
La recensione Good Bye di Scritto da Giulio Pons è apparsa su Rockit.it il 2000-12-17 00:00:00

COMMENTI

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia