Cresciuto nell’hinterland milanese, Red Nose (vero nome Antonino Reale) fin da adolescente sviluppa la passione sia per il rap sia per la produzione musicale.

Il primo disco ufficiale, Certe storie (SoundsGood Records / Edizioni Brioche Srl), esce alla fine del 2011 e i testi spaziano tra esperienze di vita personali, sentimenti e la ricerca della propria dimensione. Red Nose porta i brani dal vivo aprendo ufficialmente anche alcuni live di Fabri Fibra. Nel novembre 2012 esce in free download Tutti klown mixtape, lavoro in cui Red Nose è affiancato da quattordici ospiti tra rapper, dj e produttori (come 2nd Roof, Maxi B, Dj Kamo, Dinamite, Moreno, Caneda ecc.). L’artwork grafico d’autore è firmato da uno dei writer italiani più quotati: Dra dei Ckc Crew.
Nel 2012 Red Nose fonda il Klown Army Studio, studio di registrazione/produzione, dove non solo si occupa di produrre, mixare e masterizzare i proprio brani ma lavora anche su singoli e album di altri artisti.

Nel 2014 pubblica per Trumen Records un nuovo Ep, Cenere. Nello stesso anno partecipa a un progetto legato alla onlus “Associazione Minuetto Onlus-Mimì Sarà” collaborando al brano “A volte” della band BOX15. Nel frattempo Red Nose conduce per un anno e mezzo “Open Mic”, programma tematico di Hip Hop Tv. Nell’estate 2015, con lo pseudonimo Tony Real, insieme a Jody Cecchetto (figlio del noto manager e talent scout) produce il singolo Sex Machine, trasmesso da tutte le più importanti radio nazionali. Grazie a questo brano, Red Nose appare nel programma “Colorado” su Italia 1.

Il 2016 è l’anno in cui si intensificano i lavori sul nuovo album, il cui titolo, oltre a riprendere il cognome di Red Nose, esprime un concetto attorno a cui ruota il senso di molte delle rime dei brani: Reale