Renato Zero Domicilio coatto Testo Lyrics

Renato Zero / Domicilio coatto Ascolta su Amazon Music Unlimited (ad) 0:00

Brano

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00

Testo della canzone

Settimo figlio!
Mio padre è un coniglio.
Un figlio per ogni sbadiglio.
La fame ci addenta,
La miseria ci annienta,
E mia madre?è di nuovo incinta!
Mi scoppia la testa.
Mai un giorno di festa?
La sola speranza, non basta?
Come fai?a sorridere mai?
Pignorano il letto.
Sequestrano il tetto.
Ci tolgono il gas e la luce.
In questa famiglia,
Mai un poco di pace?
Alla fortuna, la mia faccia, non piace!
Un po' di decoro!
Magari, un lavoro!
?Un futuro di rame, non d?oro?
Vita mia!
Che agonia?
Che infame vita, la mia?la mia!!!
Fiori di Malvasia?
Di una dimenticata periferia!
Vita mia!
Fuggi via?
-Attenti! Arriva la Polizia-
?E prego io,
Che questa sorte cambi un giorno, mio Dio!!!
Giudice, allora? Che vogliamo fare?
Verrò a casa sua per mangiare?
Con quel sorriso davvero la invidio
Ma la mia notte si consuma nell?odio.
Solo Rebibbia
Conosce la pena
La fine di quest?assurda altalena.
Vita mia!
Che ironia?
Nelle tue mani, la vita mia!
Cambierei,
Caso mai?Per la mia vita cosa mi dai? Allora?

Album che contiene Domicilio coatto

album Artide Antartide Renato Zero
Artide Antartide 1981 - Pop RCA

Vai all'album

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Pannello

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani