Rino Gaetano - AD 4000 d.c. testo lyric

TESTO

I miei amici carburati a doppio corpo
li ha ripresi il Fondatore dell'estate
un vecchio gioca a carte salta il banco
dopo la sua escalation è tanto stanco
Sugli alberi le scimmie cloroformizzate
raccontano le storie delle fate
un quadro di Guttuso messo all'asta in un mercato
fa il piano quinquennale del peccato
Quest'anno
un inverno disertore
annuncia il fallimento di Sapporo
la strada mandarino e latte caldo
non la conosco dove porterà ?
E' una ruota che gira
che gira e se ne va
ma ritorna e dopo parte
gira gira e se ne va
Un cielo zabaione sangue e miele
mi fa sentire piccolo e crudele
un nastro registrato a cento piste
ricorda la voce antropomorfica
dell'uomo del duemila
Un topo murato in un music hall
balla il tip-tap sul suo motocross
scriveva un venusiano emigrato
a un anno luce dalla sua città
E' una ruota che gira
che gira e se ne va
ma ritorna e dopo parte
gira gira e se ne va

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano AD 4000 d.c. di Rino Gaetano:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone AD 4000 d.c. si trova nell'album Ingresso libero uscito nel 1973 per RCA.

Copertina dell'album Ingresso libero, di Rino Gaetano
Copertina dell'album Ingresso libero, di Rino Gaetano

---
L'articolo Rino Gaetano - AD 4000 d.c. testo lyric di Rino Gaetano è apparso su Rockit.it il 2020-05-19 19:08:16

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO