Rita Zingariello, cantautrice di origine pugliese. Nel 2008 il suo primo EP “È alba” segnerà l'inizio di un’intensa attività di live e di premi e riconoscimenti da parte del pubblico e della critica. Nel 2012 vince il Contest “Musica è” e nello stesso anno è tra i vincitori di Sanremo rock. Negli anni seguenti sperimenta nuove collaborazioni avvicinandosi alla musica jazz con un progetto inedito, “Incondizionatamente”, con Daniele e Tommaso Scannapieco, Ettore Carucci e Giovanni Scasciamacchia, che ottiene numerosi consensi. Nel 2014 arriva il suo secondo lavoro discografico, “Possibili percorsi”, con la produzione artistica di Phil Mer, pubblicato da “Digressione music”. Nel 2015 e 2016 è tra i finalisti e vincitori di vari Festival in Italia: Frequenze Mediterranee, Biella Festival, Festival della Canzone Friulana, Voci per la libertà per Amnesty International, UP, Festival dell’Alta Murgia, Red Bull Tour. Apre, tra gli altri, i concerti di: Gino Paoli e Danilo Rea, Paola Turci, Mario Venuti, PFM.  Nel 2017 diventa protagonista di un tour dedicato ai maggiori successi di Mogol, dove è lo stesso autore a volerla al suo fianco sul palco, come interprete e cantautrice. Nello stesso anno comincia a lavorare al suo nuovo disco “Il canto dell’ape” che esce il 6 aprile 2018 riscuotendo subito un enorme successo da parte dei giornalisti e delle radio. I primi tre singoli estratti dall'album restano nelle prime 30 posizioni della classifica della musica indipendente italiana per 8 mesi. Da maggio 2018 ad oggi è impegnata in un intenso tour di presentazione del disco in tutta Italia. Nel frattempo, riceve menzioni al Premio InediTo, Salone del Libro di Torino, e al Premio Peppino Impastato ed è vincitrice assoluta della prima edizione del Premio Pascoli.