Il progetto prende il mio nome, Roberto D'Ambrosio. Ci sono io con un gruppo vero alle spalle, che mi accompagna ormai da tre anni.

Sono nato nel 1968, esattamente il 26 di giugno, quel giorno i Beatles erano in studio a registrare un brano senza titolo che sarebbe diventato “Everybody's Got Something to Hide Except Me and My Monkey”. Mentre io emettevo il primo vagito, John Lennon urlava al mondo la sua verità. Comprai una chitarra dopo aver ascoltato un suo disco e quando scoprii che aveva avuto una band decisi di metterne su una anch’io, nel 1984, ci chiamavamo Biryhop. Nome preso in prestito dal titolo di un brano di un altro geniaccio della musica, Syd Barrett. Abbiamo fatto tante serate in giro, partecipato a vari festival, l’ultimo è stato Arezzowave, abbiamo fatto da supporter a vari gruppi del calibro dei CCCP, Litffiba, Ustmamò, Prozac+, registrato due dischi, vari demo e partecipato a compilation. Ho sempre cantato, scritto brani, e strimpellato la chitarra per poterli suonare. Un giorno il gruppo si è sciolto, ho venduto le mie chitarre e smesso di scrivere pezzi. Ero solo e senza idee. Poi come d’incanto le canzoni che custodivo hanno cominciato a venir fuori all’improvviso. Fortuna che almeno una chitarra l’avevo tenuta! Decisi allora di rimettere su una band e di ricominciare a suonare.

Voglio condividere il mio ultimo progetto, Segreti Ed Altre Storie, ma soprattutto voglio condividere con voi la mia passione per la musica; la mia passione per le canzoni che come piccole creature nascono, poi crescono e vanno accudite e coccolate; il credere nell’amicizia che mi porta a suonare da trent’anni con lo stesso batterista, Davide Niccoli, che è bravo, ma per me è il più bravo di tutti. La mia voglia di rimettermi in gioco, che mi ha portato dopo circa dieci anni di inattività a comporre di nuovo e di conseguenza a suonare, e poi come un destino inevitabile a registrare quello che ho scritto, mi ha portato a coinvolgere tre giovani e bravi musicisti, Silvia La Grotta al violino e voce, Alessandro Muscillo al basso, contrabbasso e voce e Carlo Storella alle chitarre.
Linfa nuova per la mia musica, io non sono un solitario, ho bisogno di una band e suoniamo ormai insieme da qualche anno. Per la produzione artistica di questo nuovo lavoro mi sono affidato ad un amico carissimo, Amerigo Verardi, produttore dei Baustelle, Virginiana Miller, Valentina Gravili, e tanti altri, che vanta collaborazioni con artisti nazionali e soprattutto autore di splendide canzoni.
Segreti Ed altre Storie, dieci brani nuovi, nove miei ed uno scritto con Amerigo, dieci brani in cui si alternano atmosfere tenui e delicate, più acustiche, ad atmosfere sferzanti, rabbiose, che ti colpiscono al volto come una scudisciata. Testi a volte malinconici, a volte intrisi di una serenità consapevole del fatto che della vita bisogna cibarsene a piene mani. Delle cose che non ci vengono dette, delle medicine metaforiche e reali che dobbiamo assumere per andare avanti, dell’amicizia e dell’amore. E quando hai dei brani nuovi troppo forte è la voglia di farli ascoltare, di condividerli con quante più persone possibile.